E-commerce turismo: è il settore online che ha i siti di commercio elettronico migliori e più evoluti a livello marketing da cui prendere esempio

I siti Internet che si occupano di turismo non possonolamentarsi: i dati relativi all'e-commerce parlano di unsettore che vive forti incrementi annuali, soprattutto seconfrontate con le cifre del mercato tradizionale (ancorastagnante). Il successo del comparto turismo sul Web èdovuto innanzitutto ai prezzi altamente competitivi, ma anchealla capacità di differenziare l'offerta e diproporre servizi nuovi con un buon grado di usabilità.Servizi che poco a poco modificano l'atteggiamento degliutenti.

 

I servizi più innovativi

Tra i motivi per cui il Web si afferma come strumento diricerca e prenotazione turistica va sicuramente citato ilsenso di appartenenza del turista. In origine furono lecommunity, oggi sostituite da portali di viaggio in cuiaccanto a forum e newsletter si possono creare blog ophotoblog di viaggio, aggiungendo il carattere dicollaborazione a quello di comunità. Non bisognatrascurare, infatti, il ruolo del passaparola nelle sceltedei potenziali turisti. E il modello del social networkingviene sempre più spesso applicato anche ai siti diturismo, fino a diventare, nei casi più avanzati,parte integrante dei sistemi di informazione e prenotazione.

RSS avanti tutta

Un altro strumento che si sta imponendo nel mercatodell'e-travel sono i feed RSS. Nello specifico, i flussidi informazioni relative ai viaggi o alle località chepiù interessano vengono visualizzati in tempo realesul proprio desktop attraverso un aggregatore, producendodiversi vantaggi: si possono ottenere informazioni in temporeale, non solo di carattere generale sulla destinazioneprescelta, ma anche su offerte last minute, promozioni atempo, cambiamenti di programma per i mezzi di trasporto,avvisi importanti.

 

Collaborazione e condivisione

L'avanzare di questi servizi per i clienti porta consé l'avanzata dei siti alternativi a discapitodelle agenzie di viaggio online. Il numero di clienti delleagenzie è sceso dal 2003 al 2005 dal 47 al 43% secondoComScore. In particolare, funzionanomolto bene i blog che permettono scambi d'informazionediretta tra turisti. Tra i servizi, ForresterResearch sostiene che nel biennio 2005-06, in ambitoturistico, è cresciuto notevolmente la diffusione el'utilizzo degli RSS (dall'1 al 12%), dei siti dicommunity di viaggiatori (dall'1 al 9%), dei blog diviaggio (dal 2 al 7%) e dei siti di comparazione dei prezzi(dall'8 al 12%).

Tutto il mercato del turismo online si sta muovendo di paripasso con il Web 2.0, in una funzione collaborativa. E per unsettore commerciale non è scontato come puòsembrare a prima vista: il futuro dell'e-commercerelativo al turismo sembra giocarsi sempre piùsull'ambito della collaborazione e dellacondivisione.

 

Web assoluto per gli aerei

Infine, è da segnalare un'ultima ricerca, condottada DoubleClick e ROIResearch su un pubblico di americani adulti, riguardo ifattori che maggiormente influenzano il pubblico del Webnell'acquisto di un biglietto aereo: i siti Web ottengonola percentuale più alta (33%), seguiti da newsletter(10%) e dal "passaparola" tra clienti (9%); leagenzie di viaggio si attestano all'8%, gli avvisipubblicitari sul Web al 6%, i motori di ricerca al 4%. Altrefonti per l'acquisto (pubblicità, nelle sue varieforme, annunci televisivi, riviste specialistiche, aeroportiecc.) sembrano ormai in netto declino, con percentualicomprese tra l'1 e il 2%.

 

Che cosa sta accadendo

Il settore del turismo si dimostra uno dei piùdinamici nel saper cogliere le innovazioni proposte dallaRete, e si candida a essere un vero e proprio modello die-business. Gli utenti di Internet ormai considerano naturaleutilizzare la Rete per decidere e pianificare i propriviaggi, confinando i canali tradizionali a un ruolo semprepiù marginale. Se si considera che l'uso diInternet entra ormai in quasi tutte le case, si puòdedurre che nel giro di pochi anni la stragrande maggioranzadel movimento turistico ruoterà attorno al Web, comegià oggi avviene per il traffico aereo.

Biennio 2005-06: Crescita del mercato del turismo online eWeb 2.0



 

Turismo e Web 2.0

Questo successo è targato in gran parte Web 2.0. Gliaspetti di collaborazione e condivisione sono un elementoessenziale del viaggio fin da prima della nascita diInternet: amicizie occasionali, compagni di viaggio,socializzazione sono elementi portanti di qualsiasi tipo diviaggio. I diari di viaggio diventano blog, i contatti avacanza finita sono tenuti da e-mail e messenger, le diverseopinioni su un certo luogo si misurano nei forum, i consigliprima di partire si leggono online, le occasioni e gli scontisi sfruttano stando seduti davanti al Pc. Tutto questo spessofinisce in un'organizzazione come una rete sociale, unsocial networking, capace di offrire anche molto altro da ununico sito, influenzando i clienti, spostando il tiro delbusiness e determinando i successi di un'aziendapiuttosto che un'altra.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia