BANKPASS Web, verso un e-commerce più sicuro

Presentato in modo sperimentale, oggi Bankpass Web divieneun servizio disponibile a tutti.
Già più di venti gli esercizi commerciali chehanno aderito all'iniziativa, entro il 2003 il network neprevede almeno 2000, ed un milione di utenti.
E.P.

Abbiamo parlato spesso dell'importanza per lo sviluppodel commercio elettronico che i pagamenti online possanoessere considerati sicuri, sia dagli utenti che daifornitori.

In un articolo di Marcello Tansini, pubblicato anche sui-dome.com, era stato presentato un nuovo servizioBANKPASS Web.
Approfondiamo ora il tipo di servizio offerto con leinformazioni che la stessa azienda fornisce, compresi alcunidati sull'uso dei pagamenti elettronici (compresi quindiquelli offline) in Italia e all'estero.

L'iniziativa è stata presentata da duesocietà: Servizi Interbancari e SSB –Società per i Servizi Bancari.

La prima è la società che gestisceCartaSi, la carta di credito più diffusa in Italia(oltre 7,5 milioni di carte in circolazione a fine 2001).
SSB è invece, il primo processor europeo perla gestione di tutte le principali carte di debito e dicredito nazionali/internazionali ed il più importanteCentro Applicativo per la gestione dei pagamentiinterbancari. Oggi la società è focalizzatasulla progettazione, realizzazione ed erogazione di soluzionie servizi informatici personalizzati di alta qualitàalle banche, ai loro clienti e ad aziende non bancarie, inItalia ed all’estero

La collaborazione tra le due aziende ha portato allacreazione di BANKPASS Web, un innovativo servizio die-commerce sicuro realizzato dall’ABI (AssociazioneBancaria Italiana) nell’ambito del più ampioprogetto di e-banking - mirato a rafforzare lacompetitività del Sistema Bancario Italiano neiservizi finanziari on-line.

Si tratta di una soluzione integrata, che – nellaversione Mobile, attualmente in fase di test -consentirà a breve anche il trasferimento di fondi traprivati via telefono cellulare.

BANKPASS Web - iniziativa analoga alle soluzioni giàadottate a livello internazionale da Visa e da MasterCard -mira a garantire ai consumatori e agli esercizicommerciali la massima tutela contro le frodi perpetrate viaInternet.

L’adesione al servizio, infatti, consente di effettuareacquisti on-line utilizzando un portafoglio elettronicopersonalizzato (wallet), nel quale inserire tutti glistrumenti di pagamento con cui si intendono effettuare lespese (carte di credito, PagoBancomat).
L’acquisto si completa con l’utilizzo di uncodice ‘usa e getta’, generatoautomaticamente dal sistema, valido solo e unicamente perquella specifica transazione.
L’annullamento del codice a conclusionedell’acquisto ne impedisce utilizzi successivi daparte di terzi. I dati delle carte di pagamento registratenel wallet, così, non vengono inseriti sulla Rete esono gestiti e protetti dal sistema.

Agli esercizi commerciali presenti in Rete, BANKPASS Weboffre la possibilità di effettuare le proprie venditeonline con la garanzia del buon esito dei pagamenti.

I Titolari di CartaSi e gli esercizi convenzionati possonoaderire al servizio presso una delle Banche già attive(l’elenco è disponibile sui sitiwww.bankpass.it e www.cartasi.it), alle condizioni tariffariedefinite dai singoli Istituti di Credito.

Ecco le opinioni e gli intenti delle due societàche hanno creato il servizio:

"La nostra Società sta concentrando molte dellesue risorse nella lotta al fenomeno fraudolento, sia nelmondo reale che sul fronte Internet - osserva GiorgioAvanzi, Vice Direttore Generale di Servizi Interbancari-, dove il problema oggettivamente esiste e non puònon coinvolgere le Banche. Crediamo nella validità diBANKPASS Web, che apre la strada a una serie di iniziativetutte italiane volte a conseguire una regolamentazionedell'e-commerce che, in prospettiva, potràtutelare dalle frodi su Internet i Titolari di carta dicredito, gli esercizi commerciali convenzionati e leSocietà emittenti."

"Partecipando all’iniziativa Bankpass –dichiara Gian Bruno Mazzi, Direttore Generale di SSB -abbiamo raccolto la sfida, per recitare un ruolo di primopiano nello scenario dell’e-commerce, che prevede unincremento notevole degli investimenti da parte del settorefinanziario per i prossimi anni. In qualità diFront-End-Processor, SSB mette in campo le proprie competenzetecnologiche e le capacità gestionali al servizio del‘Progetto di Sistema’ che costituisce un‘unicum’ nel panorama nazionale edinternazionale. La definizione di un potenziale standardvalido per tutti gli attori coinvolti nel settore delletransazioni on line darà sicuramente una spintadecisiva alla diffusione del commercio elettronico".

Riguardo la diffusione dell'uso di carte di credito alivello internazionale, questi sono i dati cheCartaSì ci ha gentilmente fornito, risalenti al mesedi Marzo 2002:

Carte in circolazione:

>7,5 milioni

Esercizi Convenzionati in Italia:

484.000

Esercizi convenzionati nel mondo:

22 milioni

Circuiti internazionali:

MasteCard, Visa, Visa Electron e Maestro

Banche aderenti:

880

ATM* in Italia:
*Sportelli automatici per il prelievo di contanti

31.700

ATM* nel mondo:
*Sportelli automatici per il prelievo di contanti

700.000

Volumi intermediati al 31/03/2002

> 6,7 miliardi di Euro (+15,5% rispetto a Marzo 2001)

Transazioni gestite al 31/03/2002

>68,3 milioni di Euro (+16,1% rispetto a Marzo 2001)

Il problema dei pagamenti online è molto sentito,anche a livello psicologico, oltre che pratico, e soprattuttose riferito al virtuale; la proposta di sistemi semprepiù sicuri costituisce senza dubbio un'armavincente per avvicinare gli utenti all'e-commerce.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia