Gianfranco Marchese
a- a+

Mappatura delle Immagini (Parte II)

Una volta che abbiamo scelto le zone mappate, gli abbiamoassegnato un indirizzo, ed altro ancora, dobbiamo sceglierecome ottimizzare l'immagine. Avremo di fronte un campo"formato" ,  nel dobbiamo scegliere il formatodell'immagine (gif, jpeg o png), e dopo cliccare suottimizza cella, nel caso in cui volessimo personalizzare almassimo il formato.

Una volta che abbiamo finito con la mappatura, e tutto ilresto, non ci resta che salvare il lavoro fino ad oracompiuto. naturalmente per fare ciò si deve cliccaresul pulsante Salva impostazioni, nel quale possiamo inserireil nome del file, che verrà salvato con estensioneJMD, e la sua locazione nel disco. Infine per salvare,cliccare su salva. Invece, se volessimo caricare leimpostazioni da un file esterno, dobbiamo cliccare sulpulsante Carica informazioni, dove dovremo indicare il nomedel file e la sua locazione. Infine cliccare su Apri.

Salvataggio delle aree mappate e generazione del codice HTML.

Una volta che salviamo il file in formato html, contenente leinformazioni dell'immagine, verrà anche salvatal'immagine, con le impostazioni del riquadro"Formato"

Per salvare il file html e l'immagine, seguire quantoscrivo sotto:

Cliccare su salva, e quindi nella nuova finestra indicare lalocazione del file ed il nome. Se successivamentecontinueremo a modificare l'immagine, saràsufficiente  cliccare su Salva. Dopodiché siaprirà una nuova finestra, nel quale si dovrannoinserire di nuovo il nome e la posizione, ma questa volta delfile immagine. Cliccare su Salva, ed abbiamo finito.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia