Manualandia
a- a+

Le variabili

Le variabili sono “contenitori” utilizzati permemorizzare dati o riferimenti a oggetti. Anche se VisualBasic è in grado di creare variabili temporanee,è buona norma di programmazione dichiararle sempreattraverso un enunciato Dim. L’enunciato OptionExplicit fa sì che le variabili debbano esseredichiarate e tale enunciato dovrà essere inserito nelmodulo generale di dichiarazione del progetto e dovrebbe,inoltre, apparire come uno dei primi enunciati di unprogramma.

L’enunciato Option Explicit indica al compilatore diemettere un messaggio di errore quando rileva la presenza diun testo che non è parte del linguaggio Visual Basic equando tale testo non è stato precedentementedichiarato. Option Explicit aiuta ad evitare di commettereerrori di digitazione consentendo quindi di correggere ilcodice.

La sintassi generale per dichiarare le varibili è:

Dim [withEvents] nomeVar [([subscripts]] [As [New] tipo], …

La parola chiave facoltativa WithEvents specifica che nomeVarè una variabile oggetto utilizzato per rispondere adeventi gestiti da un oggetto ActiveX; essa è validasolo nei moduli di classe.(con essa però non sipossono creare matrici). Inoltre non si può utilizzarela parola chiave New in congiunzione con la parola chiaveWithEvents.

L’argomento facoltativo subscripts specifica ledimensioni di una variabile matrice e Visual Basic, in unavariabile matrice multidimensionale, consente di dichiararefino a 60 dimensioni. L’argomento subscript ha lasintassi generale:

[min To] max [, [min To] max] …

La parola chiave New abilita la creazione implicita di unoggetto e l’argomento facoltativo tipo specifica iltipo di dati della variabile (Byte, Boolean, Integer, Long,Currency, Single, Double, String (stringa di lunghezzavariabile), string * lunghezza (per una stringa di lunghezzafissa), Object, Variant o un tipo di dati personalizzato o unoggetto. E’ necessario utilizzare As per ogni variabileche verrà dichiarata.

 

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia