Video Online: come pubblicare su Internet Contenuti Online Video

Il passo più difficile di qualsiasi videomaker, eproduttore di video online non è il videoediting ma quello di saper distribuire i proprivideo.

Se non lo hai ancora saputo, questa è la notizia checambierà pesantemente il modo con il quale pensiamo diprodurre e distribuire nel prossimo futuro i filmindipendenti. Sono nati una serie di nuovi servizi chepermettono di pubblicare su internet di grandi filerich-media come registrazioni audio, tracce musicali, CD,videoclip e film.

Secondo una delle compagnie più accreditate sull'utilizzo delvideo sul Web ( Yahoo la usa per le proprie ricerche), sistima che durante il 2005 ci sarà il 48% in piùnell'incremento del contenuto in streaming video (abbiamo avuto un incremento dell'80,7 % nel 2004). Il report costa intorno alle 1000 euro e potrebbe essereabbastanza utile nel pianificare futuri investimenti nelmarketplace del web streaming.

SecondoWired, una nuova battaglia per la supremazia nellaricerca video online è già iniziata traYahoo, Google, MSN e altri contender.

Ciò che sta divenendo apparente è chel'abilità di tenere, distribuire e facilitarel'accesso al contenuto video sarà un grandebusiness per coloro che forniranno un accesso e un downloadfacile per tale contenuto ed un'enorme risorsa per ipiccoli produttori cinematografici.

Tra i molti, questi sono i gruppi pionieri che stannorendendo questa rivoluzione possibile:

Ourmedia
Grazie alla generosità di Internet Archive chepermette a ciascuna clip audio e video in Creative Commonslicense, di essere immagazzinata online a nessun costo,Ourmedia ha lanciato un nuovo progetto di giornalismo videoindipendente partecipatorio.

Ourmedia è un archivio pubblico gratuito per caricareil proprio contenuto personale, che sia testo, audio, musicao video. Il suo obiettivo è permettere ai produttoridi media creati e condivisi (grassroots) di immagazzinare econdividere i loro lavori con il mondo, senza bisogno dipagare per la banda o l'hosting.

L'idea, in breve, è creare la più grandecollezione di foto, audio e video e media fatta in casa,qualsiasi cosa voglia essere condivisa con un audienceglobale.
http://www.ourmedia.org

iFilm
iFilm è online da molto tempo ( ha anche vinto il RaveAward del magazine tecnologico Wired) e ospita clipvideo, film indipendenti e clip dai più popolarispettacoli televisivi. iFilm è abbastanza popolare suInternet ed è considerato uno strumento di promozionee marketing per i registi indipendenti. Il servizio ècosì efficace e di valore che i produttoriindipendenti e i registi pagano una tassa per vedere i lorovideo pubblicati.
http://www.ifilm.com/

ParticipatoryCulture
La PCF sta realizzando il codice sorgente di un grandeprogetto. Il software, attualmente in sviluppo il cuirilascio è previsto nel mese di giugno,permetterà a tutti di trasmettere video full screen amilioni di persone a nessun costo.

Definito "Broadcast Machine" , sarà libero,costruito sulla base di Blog Torrent. La PCF affermacheinviare video sarà facile come inserire un allegatoall'email.

I produttori video saranno in grado di aggiungere metadati ailoro video online permettendo una ricerca semplice. LaBroadcast Machine crea 'canali' del tuo contenutovideo, che possono essere sottoscritti dagli interessati.Inoltre i canali che crea sono feed RSS cosicchèciascuno può essere allertato nel momento in cui sonodisponibili nuovi video.

In aggiunta alla Broadcast Machine per i produttori video, laPCF sta sviluppando una TV desktop Open Source libera, laDTV. Basta iscriversi ad un canale e i video sarannoscaricati in background. Quando un nuovo video arriva, DTV telo farà sapere.

Si possono anche spegnere gli autodownload per i canali chesi desiderano viaggiare con il browser. Se si trova qualcosadi interessante, potrà essere in seguito scaricato.Per mantenere lo spazio disco sotto controllo, i videopotranno essere cancellati in automatico non appenavisti.
http://www.participatoryculture.org/

Prodigem
Prodigem permette a qualsiasi persona non tecnica dicaricare uno o più grandi file ed iniziare abeneficiare immediatamente dei benefici dell'inviodistibuito che questo servizio permette utilizzando in unamaniera automatica e trasparente il protocollo BitTorrent.

Ciò che questo servizio permette èessenzialmente un servizio di distribuzione online per filedi grande dimensione ( possono essere da un GB o più),come un album intero di musica digitale ad altaqualità o un DVD alla massima risoluzione. Questopermette ai produttori indipendenti e agli artisti di venderee distribuire il loro contenuto online in maniera efficientee libera dai DRM.

In una partnership perfetta Prodigem Marketplace gioca unruolo sia di cassiere che di distributore mentre ilproducer/artista deve solamente produrre contenutoeccellente. Tutto questo per solamente il 10% di commissioneper ogni vendita fatta da Prodigem Marketplace.
http://www.prodigem.com/

OliveLink

OliveLink è una nuova applicazione di videostreamingpersonale che ti permette semplicemente di puntarel'OliveProjecctor su qualsiasi file hai scaricato sul tuoPC e di renderlo immediatamente disponibile a chiunque abbial'Olivelink Viewer ( gratis - 794kb). Più sonocoloro che guardano il video migliore risulta laqualità della clip.

Con Olivelink non c'è bisogno di caricare i tuoivideo sul Web o su di un Archivio Open come Ourmedia, mabasta avere i tuoi video sull'hard disk e di renderlidisponibili attraverso Olivelink.

Olivelink trae vantaggio da tutte le risorse disponibili sultuo PC, inclusa la connessione broadband. Gli IngegneriOlivelink hanno trasformato un PC desktop in uno streamingmedia server che permette ad ogni utente windows di inviarestream video ad alta qualità direttamente dal PC conuna connessione DSL o via cavo, senza Upload, download,server di terze parti, senza limiti di banda ma solamente aduna grande qualità video senza restrizioni dilunghezza, tempo e qualità video.
http://www.olivelink.com/

Brightcove
Brightcove, che deve ancora lanciare il suo nuovo servizio,promette di consegnare hosting e spazio banda illimitato peri produttori di film e i distributori che desiderano iniziaread utilizzare il web per la distribuzione di contenuti.

BrightCove basa ogni cosa si di uno standard open esarà essenzialmente una piattaforma software chefunzionerà su di ogni tipo di software, dal MicrosoftMedia Center al TiVo fino a DVD player connessi.

Sarà una piattaforma, come afferma Jeremy Allaire,devota essenzialmente a coloro che sono interessati a farepiccoli video, videoblogging, film indipendenti ed altreforme di video scaricabili.
http://www.brightcove.com/

Google Video
Google Video ha lanciato un archivio online gratuito sullapropria server farm. Secondo Google, "la nostra missioneè organizzare l'informazione nel mondo e questoinclude i migliaia di programmi che vanno sulla tua TV ognigiorno." Google Video ti permette di ricercare -all'interno di un crescente archivio di contenutitelevisivi - ogni cosa, dallo sport ai documentari didinosauri fino agli spettacoli di news".

Ma il nuovo servizio ancora in beta offre anche l'opzionead ogni individuo di caricare i propri file di contenuti richmedia, e di eventualmente distribuire e rivenderli attraversol'infrastruttura Google.
https://upload.video.google.com/

Open Media Network
L'Open Media Network è un servizio pubblicogratuito che permette la selezione di film, TV pubbliche eradio, videoblog e podcast proteggenedo il copyright deiproduttori.

L'OMN ti permette la sottoscrizione semplice a video epodcast audio e permette ai sottoscrittori di inserire i tagpersonali per organizzare i programmi all'interno delleproprie categorie. OMN può automaticamente muovere iprogrammi su iTunes/iPod, su Windows Media Player/WMP e Tivo.

OMN richiede Windows e Internet Explorer ed hai bisogno diaccettare il controllo ActiveX per prendere OMN.
Le versioni per Firefox e Mac sono in via di sviluppo.
http://www.omn.org/

Tutti questi servizi emergenti per distribuire contenutivideo su internet, hanno hanno una cosa in comune : stannoprovando a divenire piattaforme a basso costo, utili esemplici da usare.

****
Grazie a Diego Galli di Radio Radicale e Stephen Downes perl'ispirazione.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia