Stefano Bernardoni
a- a+

Introduzione a Coldfusion (II parte)

Anche i componenti sono una nuova funzionalità diColdfusion MX, questi, salvati in file con estensione .cfcincapsulano funzionalità richiamabili all interno dellapplicazione, ricordando un pò la logica dellaprogrammazione ad oggetti.

Il vantaggio è la caratteristica principale dellinguaggio CFML, cioè la facilità di scritturadel codice

Un esempio, codice del componente salvato in nel fileutenti.cfc:

<CFCOMPONENT HINT="User processing">   <!--- List users method --->   <CFFUNCTION NAME="listaUtenti"   RETURNTYPE="query"   HINT="Lista degli utenti">
<!--- Get users ---><CFQUERY NAME="getUser" DATASOURCE=" nomeDatasource">SELECT Nome, CognomeFROM UtentiORDER BY Cognome, Nome</CFQUERY>
<CFRETURN listaUtenti>   </CFFUNCTION>
<CFFUNCTION NAME=????>code     </CFFUNCTION></CFCOMPONENT>

Uno dei vari metodi per richiamare la funzione listaUtenti inun file .cfm dell applicazione:

<CFINVOKE COMPONENT="utenti" METHOD="listaUtenti" RETURNVARIABLE="ListReturn">

I componenti sono utilizzati anche per creare dei webservices e per interfacciare coldfusion con FlashMX

Chiamate HTTP

Con il tag CFHTTP Coldfusion permette di utilizzare altriserver web come fonte di informazioni.

Infatti tramite questo tag è possibile recuperareintere pagine di altri siti e con poche righe di codicepersonalizzarle in base alle proprie esigenze.

Un esempio lo potete visualizzare direttamente a questo URLhttp://www.gfsnet.ws/news/expo.cfm

Tutte le informazioni che visualizzate derivano da un altrosito, quando questo informazioni saranno aggiornate anche lepagine dell URL specificato risulteranno modificate.

Supporto server di posta SMTP e POP

Con coldfusion oltre alla possibilità di inviare mail,è possibile recuperare messaggi di posta elettronicada un server POP, elaborare il loro contenuto o cancellarli.

Creare un interfaccia POP non comporta particolaridifficoltà.

<CFPOP action="GETALL"name="mail"attachmentpath="D:html"server="ServerPOP"username="mioLogin"password="miaPassword"><CFOUTPUT query="mail">#mail.messagenumber# - #mail.from# - #mail.subject# - #mail.attachments# - #parsedatetime(mail.date,"pop")#<br></CFOUTPUT>

Integrazione Java e J2EE

Con l'ultima versione di Coldfusion è possibileintegrare elementi J2EE nelle proprie applicazioni epiù precisamente pagine e librerie JSP, oggetti Javacioè API, JavaBeans e Enterprise JavaBeans (EJB), Javaservlet.

Tutto questo grazie alla nuova architettura J2EE dicoldfusion, la quale permette appunto di sfruttare i vantaggiche un infrastruttura di questo tipo può offrire.

Le pagine CFM non sono più ora interpretate, macompilate la prima volta e sucessivamente il template vienerestituito già compilato, quindi si ha un notevoleincremento delle prestazioni.

Conclusioni

Questo documento vuole essere solo un assaggio di quello cheColdfusion e il suo linguaggio di scripting puòoffrirci, esistono nella rete varie fonti di informazioneriguardo tale linguaggio anche in italiano.

Ne cito alcune:

http://www.macromedia.com/it/devnet/mx/coldfusion/

http://www.cfmentor.com

http://www.ingenium-mmug.org/

http://www.html.it/coldfusion_mx/

in inglese:

http://www.macromedia.com/support/coldfusion/

http://www.macromedia.com/devnet/mx/coldfusion/

http://www.easycfm.com/

http://www.cffaq.com/

Questi invece sono alcuni link di siti prestigiosi che hannoscelto Coldfusion:

http://www.casio.com/index.cfm?act=1

http://bmwusa.com/

http://www.pepsi.com/

http://www.quattroruote.it/

siti internazionali:

http://www.forta.com/cf/using/

* Le immagini di questo documento sono tratte dadocumentazione Macromedia



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia