PhpZone
a- a+

Include e Require

Come sappiamo il codice PHP è interpretatodall'engine che si presenta come un modulo del WebServer, nel nostro caso Apache. Ma come fa l'engine acapire cose deve elaborare?
La prima cosa è sicuramente l'impostazionedell'estensione del file php (di default .php3).Infatti quando al Web Server viene chiesta una pagina conestensione .php3 egli gira la pagina direttamenteall'engine, che ha poi il compito di capire cosainterpretare e di cosa lasciare così com'èe di restituirci la pagina. L'engine capisce cosaprocessare tramite un tag particolare. Questo particolare"codice" è ritrovabile in 4 modi differenti.Eccoli:

  1. <?php ...codice php... ?>
    Questo è il metodo di default per inserire una istruzione php. Tutto quello che si trova all'interno dei tag verrà processato dall'engine!

    Esempio:

      <html> <head>  <title>...</title> </head> <body>  <!-- codice HTML non interpretato -->   <?     /* codice PHP interpretato */   ?>  <!-- codice HTML non interpretato --> </body></html> 


  2. <? ...codice PHP... ?>
    Questa è una sintassi molto simile a quella precedente, ma per poter essere usata c'è bisogno dell'abilitazione nel file php3.ini (lo ricordate?!?).
    Ora vi dico cosa fare per modificare questa possibilità: nella sezione "Language Options" dovete modificare il parametro "short_open_tag" ed inserire "On".

  3. <script language="php"> ...codice PHP... </script>
    Questa sintassi è simile a quella di Javascript e può essere molto utili nell'utilizzo di editor HTML visuali che non conoscono le estensioni PHP. E' attivo di default.

  4. <% ...codice HTML... %>
    Questa è la sintassi utilizzata dalle ASP e deve essere attivata per poter essere utilizzata. La sua attivazione deve essere effettuata nel file php3.ini. Ecco cosa fare: nella sezione "Language Options" dovete modificare il parametro "asp_tags" ed inserire "On".

Ecco in breve una prima infarinatura di PHP. Dalla prossimavolta incominceremo a vedere qualcosa di un po'più serio!!



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia