Smartworking e bambini: come coniugare esigenze lavorative e familiari

Nell'era del digitale, la modalitā di smartworking si č diffusa a macchia d'olio, offrendo ai genitori flessibilitā e nuove sfide.

Smartworking e bambini: come coniugare e
Marcello Tansini 

Negli ultimi anni, il mondo del lavoro ha subito una profonda trasformazione grazie all'avvento dello smartworking. Questa modalità lavorativa, che permette di svolgere il proprio lavoro da casa o da qualsiasi luogo, ha portato con sé numerosi vantaggi, ma anche delle sfide, soprattutto per i genitori con bambini. In questo articolo, esploreremo alcune strategie per coniugare al meglio le esigenze lavorative con quelle familiari, garantendo un ambiente produttivo e un'attenzione adeguata ai più piccoli.

Stabilire un piano giornaliero

È essenziale pianificare la giornata in anticipo, includendo momenti dedicati al lavoro e alla famiglia. Creare un programma con orari definiti aiuterà a mantenere una routine e a evitare che il lavoro si sovrapponga agli impegni familiari.

Creare uno spazio di lavoro dedicato

Nel contesto dello smartworking, è importante avere uno spazio di lavoro separato, possibilmente in una stanza tranquilla. Questo permetterà di concentrarsi meglio e ridurrà le distrazioni.

Coinvolgere i bambini

Coinvolgere i bambini nel processo di smartworking può essere un'opportunità per insegnare loro importanti lezioni di responsabilità e autonomia. 

  • Coinvolgere i bambini nelle attività domestiche: chiedere ai bambini di aiutare nelle piccole attività domestiche, come sparecchiare la tavola o riporre i giocattoli, può insegnare loro a condividere le responsabilità familiari e darvi il tempo necessario per concentrarvi sul lavoro.
  • Creare uno spazio per i compiti: se i vostri bambini sono in età scolare, è importante avere uno spazio dedicato per i loro compiti. Assicuratevi che abbiano tutti i materiali necessari e offrite il vostro supporto quando ne hanno bisogno.
  • Comunicazione chiara: è fondamentale per conciliare il lavoro da casa con la presenza dei bambini. 
  • Comunicare le aspettative: parlate con i vostri bambini delle vostre aspettative riguardo ai vostri impegni lavorativi e spiegate loro quando potete essere disponibili per loro. In questo modo, eviterete frustrazioni e incomprensioni.
  • Fissare dei limiti: è importante stabilire dei limiti chiari tra il tempo di lavoro e il tempo familiare. Questo aiuterà sia voi che i vostri bambini a comprendere quando è necessario concentrarsi sul lavoro e quando è il momento di dedicarsi alla famiglia.

Tools e risorse digitali

L'uso di applicazioni di project management può semplificare la pianificazione delle attività. Piattaforme come Trello, Slack o Asana diventano indispensabili per tenere traccia dei compiti e rispettare le deadline.

Esistono anche numerosi strumenti digitali che possono facilitare la gestione dei bambini mentre si lavora.

  • App educative: per mantenere i bambini impegnati in attività formative
  • Controllo genitori: per monitorare l'uso dei dispositivi elettronici
  • Networking: per creare connessioni con altri genitori e organizzare attività di gruppo

La chiave sta nel trovare l'equilibrio tra supervisione e indipendenza, per aiutare i bambini a crescere in un ambiente stimolante anche durante le ore di lavoro dei genitori.

Coniugare lo smartworking e la cura dei bambini richiede un'organizzazione meticolosa e la capacità di adattarsi. Gli strumenti giusti e un approccio flessibile possono fare la differenza nel raggiungere un sano equilibrio tra carriera e famiglia.