Come riconoscere una deep fake: strumenti e consigli per la sicurezza digitale

Le deepfake, una fusione dei termini 'deep learning' e 'fake,' rappresentano una delle sfide più grandi e affascinanti del nostro tempo.

Come riconoscere una deep fake: strument
Marcello Tansini 

Le deepfake, una fusione dei termini "deep learning" e "fake," rappresentano una delle sfide più grandi e affascinanti del nostro tempo. Questa tecnologia avanzata di manipolazione audiovisiva ha rapidamente guadagnato notorietà negli ultimi anni, scatenando discussioni etiche, politiche e sociali in tutto il mondo.

Come rilevare una deep fake

Identificare una deep fake non è impresa semplice, ma esistono alcuni strumenti hi-tech e diversi indizi che possono aiutarci in questo compito. Ecco i principali:

1. Analisi dettagliata dell'immagine o dell'audio

Una particolare attenzione va rivolta ai dettagli. Una deep fake potrebbe presentare difetti nelle sincronizzazioni labiali, movimenti del corpo innaturali o problemi nella resa luce e ombra. Per l'audio, invece, bisogna concentrarsi su eventuali anomalie nella tonalità o nel ritmo di pronuncia.

2. Utilizzo di software di rilevamento

Esistono vari software (come Deeptrace o Cyabra) che utilizzano l'intelligenza artificiale per analizzare i video e identificare eventuali manipolazioni. Tuttavia, data la continua evoluzione delle deep fake, anche questi strumenti non riescono sempre a garantire una rilevazione accurata al 100%.

Sicurezza digitale: consigli per difendersi

Oltre a utilizzare strumenti tecnologici, è fondamentale mettere in atto alcune prassi di sicurezza digitale:

  • Verificare le fonti di informazione prioritarie.
  • Non condividere contenuti dubbi o non verificati.
  • Utilizzare software antivirus e firewall.

Viviamo in un'epoca in cui la tecnologia avanza a un ritmo frenetico. Mantenere un atteggiamento critico nei confronti dell'informazione digitale è il primo passo per la nostra sicurezza. Se trovi una deep fake o qualsiasi forma di manipolazione digitale, segnalala alle piattaforme online e alle autorità competenti;in questo modo contribuirai a proteggere te stesso e gli altri utenti.