Whatsapp truffa del codice a 6 cifre. Come evitare il furto del profilo

tornata prepotentemente alla ribalta una truffa molto insidiosa che colpisce gli utenti di WhatsApp: il furto del profilo tramite un codice a sei cifre.

Whatsapp truffa del codice a 6 cifre. Co
Lorenzo Pascucci 

È tornata prepotentemente alla ribalta una truffa molto insidiosa che colpisce gli utenti di WhatsApp: il furto del profilo tramite un codice a sei cifre. Questo stratagemma utilizzato dai cyber criminali sfrutta un messaggio apparentemente innocuo che potrebbe arrivare da uno dei nostri contatti, il quale ci chiede di fornirgli un codice che abbiamo ricevuto via SMS. 

Come funziona la truffa del codice a sei cifre su WhatsApp?

Il rischio si nasconde dietro una maschera familiare: la ricezione di un messaggio che sembra provenire da un conoscente che chiede in modo innocuo di inoltrare un codice a sei cifre. Tale  messaggio mira a ingannare e ottenere il codice a sei cifre per accedere al profilo WhatsApp in modo fraudolento, consentendo così il furto dell'account. 

La truffa è complicata dal fatto che il messaggio di richiesta del codice spesso sembra provenire da un contatto in rubrica, probabilmente già compromesso dagli hacker. Questo aumenta il rischio di cadere nell'inganno.

Una volta che il codice è condiviso e le credenziali di accesso cambiate, riottenere il controllo del proprio profilo diventa una sfida.

Prevenzione e azioni da intraprendere

Per evitare di cadere in queste trappole digitali, è fondamentale adottare delle misure precauzionali:

  • Non condividere mai il codice di autenticazione a due fattori.
  • Attivare le notifiche di sicurezza del proprio account per essere avvertiti di eventuali cambiamenti sospetti.
  • Alla ricezione di una simile richiesta, non rispondere e segnalare immediatamente la conversazione come sospetta alla polizia postale.

Se si è già caduti vittima della truffa, provare a riaccedere al proprio account potrebbe risolvere rapidamente il problema. Tuttavia, se il truffatore ha già modificato il numero di telefono associato all'account, sarà necessario contattare la polizia postale e informare i propri contatti per evitare che cadano a loro volta nella trappola.