AI e Email Marketing insieme per personalizzare le esperienze utente

Il digital marketing un settore in continua evoluzione, popolato da competitor sempre pi agguerriti.

AI e Email Marketing insieme per persona
Lorenzo Pascucci 

Il digital marketing è un settore in continua evoluzione, popolato da competitor sempre più agguerriti. È ancora possibile per un brand emergere trovando nuovi modi per comunicare con il proprio target?

La risposta è sì. Come? Sfruttando, ad esempio, l’Intelligenza Artificiale (AI) che può fornire un valido aiuto per analizzare le abitudini e le preferenze degli utenti. L’utilizzo di queste nuove tecnologie a supporto dell’Email Marketing permette a brand provenienti da industry diverse di raccogliere e interpretare i giusti insight per costruire una comunicazione su misura per i propri clienti, in modo da ottimizzare vendite e ricavi.

Sono tantissime le applicazioni dell’AI al servizio di campagne di Email Marketing, vediamo insieme le più interessanti.

Segmentare i contatti in modo intelligente

Segmentare manualmente tutte le liste di contatti è un compito dispendioso in termini di tempo e facilmente contaminato da errori umani. Grazie all’AI possiamo velocizzare e semplificare la clusterizzazione dei contatti automatizzandola in base a informazioni già raccolte: storico acquisti, abitudini di navigazione, conversion rate di Newsletter precedenti, etc.

Inviare suggerimenti smart e su misura

La conoscenza dell’Intelligenza Artificiale può arrivare a comprendere tutti i contatti che un utente ha con il Brand e questa può essere sfruttata dai marketers per impostare l’invio di consigli d’acquisto personalizzati. Netflix, ad esempio, è un ottimo caso di suggerimenti pensati sulla base di comportamenti e preferenze specifiche:

Qui, l’algoritmo ha individuato l’interesse per i Film del genere Thriller psicologici e ha inviato una Newsletter dove suggerisce una nuova uscita coerente con la preferenza dimostrata.

Automatizzare gli A/B test

Il modo più efficace di ottimizzare il conversion rate delle campagne di Email Marketing è strutturare A/B test regolari; attività che però richiede spesso molto tempo e attenzione. Per facilitare queste operazioni esistono dei tool di AI che automatizzano la creazione degli A/B test permettendo di provare più variabili nello stesso momento, come oggetto, copy nel corpo dell’email, Call To Action e orario di invio.

Ottimizzare l’oggetto

La prima cosa che gli utenti leggono dell’email di un brand è l’oggetto, che ha pochi caratteri a disposizione per catturare l’attenzione e convincere il destinatario ad aprire il messaggio. La costruzione di questo elemento è delicata perché può facilmente stabilire il successo o meno delle campagne di Email Marketing, è quindi fondamentale sfruttare il supporto dell’AI e del Natural Language Generation per studiare quanti più dati possibili e scrivere oggetti che convertono.

Come? Iniziamo fornendo delle parole chiave coerenti con il topic della Newsletter, come “nuove idee regalo Natale”. A questo punto, l’Intelligenza Artificiale integrata negli strumenti di Email Marketing restituirà alcune opzioni di oggetto da selezionare.

Qui, il ruolo del Copywriter non perde importanza, anzi la sua creatività ed empatia saranno imprescindibili per perfezionare i suggerimenti dell’AI e adattarli al TOV del Brand.

Tutti i benefici di utilizzare l’AI nell’Email Marketing

Integrando l’Intelligenza Artificiale nelle campagne di Email Marketing, i Brand possono assicurarsi diversi vantaggi:

  • Migliore efficienza delle risorse di Marketing: automatizzando task ricorrenti, come la clusterizzazione dei contatti e gli A/B test, i marketers possono dedicarsi ad attività strategiche che portano maggior valore al business.
     
  • Aumento dei tassi di apertura e click: gli strumenti migliori di Email Marketing utilizzano l’AI per suggerire oggetti coinvolgenti e contenuti dinamici personalizzati per ogni utente.
     
  • ROI maggiore in relazione all’effort richiesto: unire l’efficacia dell’automatizzazione della segmentazione e degli A/B test alla creazione di contenuti dinamici ad hoc migliora l’efficacia delle campagne di Email Marketing.

AI: un alleato efficace quando sai come sfruttarlo

Come abbiamo già visto, una delle limitazioni dell’AI riguarda la scrittura di interi testi. Ma le difficoltà nell’utilizzo di questa tecnologia sono legate anche alla relazione di consequenzialità tra le performance dell’Intelligenza Artificiale e i dati che utilizza. È fondamentale garantire una buona quantità e qualità delle informazioni date in pasto all’AI, perché da queste ne dipende l’affidabilità e precisione dei contenuti che restituisce.

Tirando le fila, possiamo affermare che l’Intelligenza Artificiale è uno strumento utile a supporto delle attività di Email Marketing, quando viene utilizzata in modo accurato e strategico. E tu? Vuoi dare una svolta alle tue campagne di Email Marketing, ma hai bisogno di un partner che ti aiuti a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze? Affidati ad agenzie competenti come Daimon.