Internet Project Kuiper: Amazon e SpaceX insieme per garantire connessione Internet ad alta velocità nelle zone più remote

La concorrenza tra giganti può talvolta tramutarsi in un'inaspettata sinergia.

Internet Project Kuiper: Amazon e SpaceX
Lorenzo Pascucci 

La concorrenza tra giganti può talvolta tramutarsi in un'inaspettata sinergia. Ecco che Amazon e SpaceX, due titani guidati rispettivamente da Jeff Bezos ed Elon Musk, si uniscono nel progetto denominato Internet Project Kuiper, puntando a fornire connettività a banda larga in aree del pianeta finora precluse alla modernità digitale. Ma entriamo nei dettagli di questo storico accordo.

Una storia di rivalità e collaborazione

Rivali ma anche alleati - questa potrebbe essere la definizione perfetta del rapporto tra Amazon e SpaceX, che si sono ritrovati a collaborare nonostante la concorrenza nei rispettivi settori spaziali. Il progetto Kuiper prevede il lancio di ben 3.236 satelliti in orbita bassa (LEO), con l'obiettivo di garantire un servizio Internet veloce anche nelle regioni meno accessibili del globo.

I satelliti di Bezos saranno portati in orbita dai razzi di Musk. Considerando che Starlink, il progetto simile di SpaceX, conta già oltre 5.000 satelliti operativi, la collaborazione tra i due si configura come un vero esempio di pragmatismo imprenditoriale.

I satelliti del Project Kuiper, che saranno lanciati con più vettori, sono ideati per incrementare rapidamente il numero in orbita e rendere il servizio più celere e, di conseguenza, redditizio per Amazon. SpaceX, con i suoi 270 lanci di successo, si dimostra un partner affidabile e una scelta strategica per Amazon nel perseguire i propri ambiziosi obiettivi.

Amazon ha annunciato di aver stipulato un accordo con SpaceX per tre lanci del Falcon 9 previsti per metà del 2025. I dettagli finanziari di questa collaborazione non sono stati resi pubblici.