Bonus internet banda larga 2024: requisiti e come riceverlo

Il digitale č sempre pių al centro della nostra vita quotidiana e la banda larga diviene una risorsa indispensabile.

Bonus internet banda larga 2024: requisi
Lorenzo Pascucci 

Il digitale è sempre più al centro della nostra vita quotidiana e la banda larga diviene una risorsa indispensabile. È in quest'ottica che si inserisce l'annuncio di Infratel, la società in-house del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, riguardante il bonus Internet per il 2024, che promette di rendere più accessibile la connettività a banda ultralarga. Analizziamo di seguito i requisiti e le modalità per approfittare di questa agevolazione.

Chi può richiedere il Bonus?

  • Famiglie senza connettività o con servizi inferiori a 30 Mbit/s in download
  • Nessun limite Isee prefissato
  • Disponibilità fino a esaurimento dei fondi previsti

La partecipazione è aperta a tutti i cittadini privati, che vedranno applicato uno sconto di 100 euro sui costi di attivazione e canone del servizio di connessione Internet, con l'inclusione del modem. Il bonus coprirà un periodo di 24 mesi e sarà trasferibile in caso di passaggio a un nuovo operatore o abbonamento a banda ultralarga di almeno 300 Mbit/s in download.

I richiedenti dovranno rispettare alcuni vincoli: 

  • possono accedere allo sconto solo le famiglie che non hanno avuto una connessione negli ultimi 6 mesi;
  • sono escluse le famiglie che hanno già beneficiato dei contributi in precedenza.

Il processo di erogazione del Bonus

Non sarà necessario presentare alcuna domanda per usufruire del bonus. Gli sconti saranno applicati direttamente dai fornitori sulla base delle indicazioni fornite da Infratel. Per conoscere i tempi precisi di attivazione si dovrà attendere il completamento della consultazione pubblica.

In aggiunta, il Bonus Internet rappresenta un significativo passo in avanti verso la digitalizzazione del Paese, con un impatto atteso particolarmente rilevante sulle regioni del Sud, destinatarie dell'80% delle risorse stanziate.

Dettagli operativi

I dettagli definitivi sulle modalità di fruizione del bonus saranno stabiliti al termine della fase di consultazione pubblica. Preceduti dalla necessaria approvazione della Commissione Europea, questi criteri saranno fondamentali per garantire trasparenza e accessibilità al programma di sconti, evitando intoppi burocratici e assicurando un ampio accesso al beneficio. Nel frattempo, il testo pubblicato sul portale strategico per la Banda Ultra larga fornisce già una solida base di comprensione per gli interessati.

Con il nuovo bonus Internet del 2024, si prospetta un futuro più connesso per le famiglie italiane. Pur in una forma più snella rispetto agli incentivi passati, lo sconto di 100 euro contribuirà a ridurre le barriere economiche alla connettività ultraveloce, coadiuvando così la transizione del Paese verso uno scenario sempre più digitale ed interconnesso.