ChatGpt, ora dotato di memoria a lungo termine. Cosa cambia?

La nuova frontiera degli assistenti virtuali e dei chatbot Ŕ finalmente realtÓ: ChatGPT di OpenAI ora Ŕ provvisto di una memoria a lungo termine.

ChatGpt, ora dotato di memoria a lungo t
Lorenzo Pascucci 

La nuova frontiera degli assistenti virtuali e dei chatbot è finalmente realtà: ChatGPT di OpenAI ora è provvisto di una memoria a lungo termine. Ma quali saranno gli impatti reali di questa evoluzione? E soprattutto, come garantirà la privacy e la sicurezza delle informazioni personali degli utenti?

Assistenza più personalizzata e continuativa

Memory, questo il nome della nuovissima funzione introdotta nella piattaforma ChatGPT, promette di rivoluzionare l'interazione tra uomo e intelligenza artificiale. Non solo i dati immessi in una singola chat, ma anche quelli che emergono nelle diverse interazioni verranno memorizzati dal sistema per offrire un'assistenza sempre più mirata e personalizzata. Questo significa che ChatGPT sarà in grado di ricordare le nostre preferenze, i nostri progetti, le lingue che parliamo e perfino il nostro senso dell'umorismo.

Controllo e riservatezza

La funzione di memoria non è tuttavia priva di interrogativi e preoccupazioni, specialmente riguardo la privacy degli utenti. Per rispondere a tali preoccupazioni, OpenAI ha garantito che l'attivazione di Memory seguirà un approccio opt-in: sarà necessario un consenso espresso per attivarla e sarà sempre possibile disattivarla o eliminare selettivamente i dati accumulati. Inoltre, gli sviluppatori hanno assicurato che le informazioni sensibili, non saranno racchiuse dalla memoria a lungo termine.

  • Maggiore continuità: le conversazioni non ripartiranno più da capo ad ogni nuovo accesso.
  • Ulteriore personalizzazione: gli assistenti virtuali saranno capaci di fornire suggerimenti e risposte più aderenti al contesto utente.
  • Privacy salvaguardata: l'utente può visualizzare, gestire e cancellare in ogni momento i dati raccolti dal bot.

In questo scenario in evoluzione, ChatGPT emerge come uno strumento flessibile e al servizio dell'utente, rendendo ogni esperienza d'uso unica e profondamente personale. OpenAI, attraverso questo aggiornamento, intende riaffermare il valore di un dialogo intelligente e rispettoso della riservatezza.

Se pensiamo al futuro, è inevitabile immaginare come questa tecnologia possa diventare parte integrante di molteplici settori, dalla customer care al supporto personale, dalla programmazione all'educazione. La memoria a lungo termine in ChatGPT può rappresentare un nuovo passo verso l'integrazione simbiotica tra le nostre vite digitali e l'intelligenza artificiale.