WhatsApp, presto disponibili chat con altre app di messaggistica. Pro e contro

La frontiera della comunicazione digitale č sempre pių dinamica e le ultime indiscrezioni su WhatsApp sembrano confermarlo.

WhatsApp, presto disponibili chat con al
Marcello Tansini 

La frontiera della comunicazione digitale è sempre più dinamica e le ultime indiscrezioni su WhatsApp sembrano confermarlo. Una nuova stagione di interoperabilità sta per aprirsi, lasciando intravedere la possibilità di scambiare messaggi tra diverse applicazioni di messaggistica come Telegram, Signal, iMessage e altri.

Interoperabilità in vista: cosa ci aspetta?

Conformemente al Digital Markets Act europeo, WhatsApp è al lavoro per garantire un livello di interoperabilità mai visto prima. In base a quanto riportato da fonti autorevoli, si potranno inviare e ricevere messaggi testuali, vocali, immagini, video e file anche al di fuori dell'ecosistema WhatsApp, rispettando sempre i massimi standard di sicurezza.

I pro dell'interoperabilità

  • Connessione tra diverse applicazioni senza bisogno di switchare app.
  • Più flessibilità per gli utenti nel comunicare con i propri contatti.
  • Semplificazione nella gestione delle chat con un unico punto di accesso.

I contro da considerare

  • Potenziali problemi di compatibilità con i protocolli di crittografia.
  • Questioni di privacy derivanti dalla gestione dei dati su app diverse.
  • Difficoltà nell'integrazione delle diverse interfacce utente e esperienze.

La sfida maggiore di questa rivoluzione riguarda la crittografia e la privacy degli utenti. Meta, proprietaria di WhatsApp, chiede l'adozione del proprio protocollo di crittografia ma è aperta all'utilizzo di altri, purché rispettino severi requisiti di sicurezza.

Si parla di una potenziale sezione dedicata alle Chat di terze parti all'interno dell'app, che faciliterebbe la gestione dei messaggi ricevuti da servizi esterni, mantenendo tuttavia un'alta barriera in termini di privacy e integrità dei dati. In questo modo, gli utenti avrebbero la libertà di scegliere se aderire o meno a tale innovazione.

La strada verso una piena interoperabilità è ancora in costruzione e, sebbene diverse applicazioni possano mostrare interesse, nessuna ha al momento dichiarato apertamente una partnership con WhatsApp. 

La comunità tecnologica attende con curiosità gli sviluppi futuri, consapevole delle potenzialità ma anche delle criticità di questa nuova svolta. Un occhio di riguardo sarà necessario per osservare come WhatsApp e le altre piattaforme si muoveranno per bilanciare apertura e sicurezza, senza compromettere la fiducia degli utenti.