Xbox One: problemi. Anche per Fifa 14. Patch da scaricare e installare subito appena comprata e soluzioni

Non manca qualche perplessitą sulla console di nuova generazione di Microsoft, a partire dal mancato supporto della riproduzione di file musicali MP3 tramite porta USB.

Xbox One in Italia: i pro e contro
 

Una patch anche per la Xbox One. Non solo sarà disponibile in contemporanea alla sua messa a scaffale, ma sarà indispensabile per il suo funzionamento. In buona sostanza, per cimentarsi con il single player di qualunque titolo non si potrà fare a meno della patch. Va da sé, dunque, che senza una connessione al web, la nuova console di Microsoft è inutilizzabile. Lo stesso destino ovvero la necessità di scaricare e installare una patch preliminare, coinvolge anche la PlayStation 4 di Sony. Ma in questo caso la sua presenza non è necessaria per giocare ai titoli disponibili.

Da segnalare, anche alcuni problemi, sul Xbox Live riguardanti il funzionamento con Xbox One, ma che al momento sembrano essere stati risolti. Microsoft li ha confermati, così come ha confermato di averli risolti e di stare, però, indagando in modo approfondito le cause.
Sempre riguardo a possili difetti, sono stati segnalati due casi online dai principali siti informatici, ma che al momento, almeno, sembrano isolati. Problemi di alimentazione, con la console che non parte rimanendo in stand-by e problemi di aggiornamento con la patch, che sembra si blocchi durante il dowload in alcuni casi. Vi terremo aggiornati.

Altro problema è legato, invece, ad un gioco particolare, ovvero Fifa 14 per Xbox One che, soprattutto quando si gioca online, è oggetto di numerosi lag e blocchi. Ea Sports ha confermato il problema e ha comunciato di stare lavorando ad una patch correttiva da poter far scaricare e installare agli utenti quanto prima.
Al momento la soluzione consigliata da provare è quella di giocare con un solo Pad collegato, perchè l'errore è frequente quando sono collegati due Pad (anche se non si usano entrambi.

Ritornando alla patch iniziale di oggi di Microsoft, non si tratta dell'unica limitazione della console di nuova generazione della società di Redmond. Il giorno del debutto di oggi 22 novembre 2013 sarà segnato anche dall'evidenza del mancato supporto dello streaming delle partite tramite la piattaforma Twitch, disponibile solo come canale separato. A ogni modo, si tratta di un'assenza temporanea che sarà sanata nel corso del prossimo anno. A far storcere il muso è piuttosto la mancata compatibilità con la riproduzione di file musicali MP3 tramite porta USB. Al di là delle possibilità offerte dal web, la musica potrà essere ascoltata solo da CD. Anche in questo caso, però, sono da mettere in conto cambiamenti.

Non convince fino in fondo la presenza di un numero limitato di applicazioni. Ci sono quelle comuni a tutti i paesi, come Xbox Fitness, Xbox Video, Xbox Music, Internet Explorer, Skype, SkyDrive, Upload, e poche altre per giodere dei servizi TV. A farla da padrone è Mediaset. C'è infatti Premium Play attraverso cui vedere i programmi del giorno prima trasmessi dai canali della società di Cologno Monzese. E ci sono i vari Eurosport, Machinima, MUZU TV e TED. Rispetto agli altri paesi europei, è evidente la minor quantità di servizi e applicazioni per gli utenti.

Occorre poi segnalare come la Xbox One, in grado di passare tra videogiochi e TV, musica e Internet, videoconferenze su Skype e film, non supporterà i blu-ray in 3D. Sarà rilasciata una seconda patch? A livello di design, la console di Microsoft è più grande della PlayStation 4. Il terminale viene proposto sul mercato italiano al costo di 499 euro, inclusa la seconda generazione del Kinect, il sensore sensibile ai movimenti del corpo e ai comandi vocali.