Musica, film e video in streaming: nuovi siti web, servizi e applicazioni in Italia e all'estero

Mentre si resta in attesa dello sbarco di Netflix in Italia, Facebook e YouTube implementato interessanti novità per la visione di filmati.

Musica, film e video in streaming
 

Sono tante le novità in ambito video e musica in streaming. La più recenti riguarda i cosiddetti video immersivi che faranno presto la loro comparsa su Facebook. In buona sostanza gli iscritti al sito di social network potranno compiere visite virtuali nelle città con tanto di possibilità di fare acquisti dedicati. Non potevano essere assente dalla partita YouTube, la più popolare delle piattaforme per la condivisione video. In questo caso si tratta solo di un segnale di una funzionalità che dovrebbe essere a breve implementata ovvero la visione di filmati in Ultra HD con frame rate fino a 60p. A scoprirlo è stato TechCrunch che ha trovato 6 video con questa risoluzione. All'orizzonte, poi, si intravede lo sbarco di Netflix in Italia.

La novità dell'ultim'ora è però rappresentata dallo sbarco della Collezione Rai su Google Play. Fino a questo momento poco meno di 200 film possono essere noleggiati per 30 giorni (o 48 ore dall'inizio della visione) o acquistati, anche in alta definizione, con un prezzo variabile da 2,99 euro per l'affitto a 5,99 euro per farlo proprio. Qualche titolo già visionabile da PC, smartphone e tablet? Educazione Siberiana, Il Capitale Umano, La mafia uccide solo d'estate, Qualunquemente, Rush, The Wolf of Wall Street. La Collezione Rai rappresenterà una sezione speciale fino al 25 aprile, dopodiché finirà in quella generale delle pellicole.

In ambito strettamente musicale, a recitare una parte da protagonista sarà presto Apple. Ci sarà finalmente un seguito concreto alla multimilionaria acquisizione di Beats il servizio per l'ascolto di canzoni in streaming. A quanto pare i dettagli saranno rivelati a giugno, in occasione del WorldWide Developers Conference 2015, la conferenza annuale organizzata dalla società di Cupertino. Di conseguenza potrebbe fare la sua comparsa con l'iOS 9, prossima versione del sistema operativo per iPhone e iPad.