Notebook e netbook: problemi e guasti. Asus e Toshiba le marche più affidabili.

Una ricerca condotta da SquareTrade rivela che i personal computer portatili di Asus e Toshiba sono i prodotti che registrano il più basso tasso di guasti.

 

I personal computer portatili di Asus e Toshiba sono i prodotti che registrano il più basso tasso di guasti. Ad affermarlo una ricerca condotta da SquareTrade, società specializzata nel fornire garanzie nel settore dell’elettronica, che ha analizzato più di 30.000 nuovi portatili a carico dei propri centri di assistenza.

In un periodo di tre anni, Asus e Toshiba hanno registrato una percentuale di guasti inferiore al 16%, mentre Sony occupa il terzo posto in classifica, con il 16,8%, seguita da Apple con il 17,4%, da Dell con il 18,3% e Lenovo con il 21,5%. Sotto il 24% troviamo Acer e Gateway, mentre i PC portatili di HP, leader del mercato mondiale, sono, secondo lo studio di SquareTrade, i prodotti con il tasso di guasti più alto, pari al 25,6% nel corso di tre anni.

In generale, si legge nel rapporto, un terzo dei prodotti ha problemi nei tre anni coperti dalla garanzia di SquareTrade e i netbook, indicati come i modelli al di sotto dei 400 dollari, mostrano una maggiore tendenza a danneggiarsi. In particolare, il 5,8% dei PC bonsai mostra malfunzionamenti nei 12 mesi successivi all’acquisto, un tasso di guasti del 20% superiore a quello dei portatili entry level, fermi al 4,7% nel primo anno, e del 40% superiore ai risultati dei portatili di fascia premium (4,2% nel primo anno).

In merito alla tipologia dei guasti, il 20,4% deriva da problemi hardware, mentre il 10,4% è provocato da danni accidentali. Da segnalare che non tutti gli osservatori e i diretti interessati ritengono che lo studio di SquareTrade sia completamente affidabile.

Autore: Marcello Tansini

Ultimi articoli correlati: