Email in Italia: uso e statistiche 2009. Aumenta l'uso del cellulare per la posta elettronica.

Una nuova ricerca di ContactLab descrive e mette a confronto i comportamenti e le abitudini legati all'utilizzo di email e newsletter in Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito.

 

Gli italiani ricevono 464 milioni di e-mail al giorno, pari a una media di 19,1 messaggi di posta elettronica per utente, escluso lo spam. A dirlo è la nuova ricerca di ContactLab, società specializzata nell’offerta di soluzioni e consulenza di e-mail, SMS e digital direct marketing.

Lo studio, nella sua edizione europea, descrive e mette a confronto i comportamenti e le abitudini legati all’utilizzo di e-mail e newsletter in Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito. Nelle 5 nazioni europee, i messaggi di posta elettronica ricevuti quotidianamente raggiungono i 4 miliardi di unità. Nello specifico, 1,23 miliardi di e-mail finiscono nelle caselle di posta elettronica degli utenti tedeschi, 1,04 miliardi in quelle dei francesi, 933 milioni in quelle dei cittadini britannici, 464 milioni, come anticipato, in quelle degli utenti italiani, e 357 milioni in quelle dei netizen spagnoli.

In Italia, circa il 55% dell’utenza Internet possiede e utilizza regolarmente tra 2 e 3 caselle di posta elettronica (2,3 la media rilevata). Solo il 20% utilizza unicamente un lettore di posta (es. Outlook) per consultare la propria casella e-mail. Prevale l’utilizzo delle web mail, nell’80% dei casi. Fra questi, più della metà dichiara di consultare la posta esclusivamente attraverso il web.

Il 18% del panel italiano, pari a circa 4 milioni di persone, utilizza almeno un dispositivo mobile per consultare la propria casella di posta. Il valore, sottolinea ContactLab, è uguale a quello del 2008, ma è cambiato profondamente il mix che lo produce (iPhone, BlackBerry, smartphone ecc.). Il 96% di chi accede alla posta elettronica tramite telefonino, utilizza il cellulare anche per navigare in Rete, su siti di notizie e meteo, social network e blog.

Autore: Pierluigi Emmulo

Ultimi articoli correlati: