Windows 8.1: guida, impressioni, problemi e soluzioni. Novità aggiornamento dopo prima settimana

Dopo l’aggiornamento al nuovo Windows 8.1 emerge qualche piccolo difetto che Microsoft sta cercando di risolvere in fretta.

Windows 8.1: novità. guida all'uso, problemi e soluzioni
 

Primi giorni dopo l’aggiornamento a Windows 8.1 rilasciato da Microsoft sul Windows Store nel fine settimana scorso. Primi giorni segnati da qualche piccolo problema che la casa di Rdmond sta provvedendo a correggere. Microsoft, ad esempio, ha dovuto ritirare dal Windows Store l’aggiornamento Windows 8.1 RT per una situazione “non meglio identificata” che impediva di aggiornarlo sul Surface RT.



Il problema sembrerebbe risiedere nel fatto che Microsoft non ha rilasciato un Feature Pack, anche se lo è stato definito per una scelta di marketing, ma piuttosto un aggiornamento incrementale che però sta ancora dimostrando qualche piccolo difetto. Uno di questi, secondo quanto riportato sul forum di Neowin, è quello che riguarda gli utenti che hanno visto scomparire sui propri terminali la funzione “Reset del computer”, introdotta proprio con Windows 8; funzione che permette di riportare il sistema ai valori di fabbrica senza cancellare applicazioni e dati acquisite tramite Windows Store.

Il problema è dato dall’assenza nella versione digitale dei file ESD, che servono proprio a ripristinare il sistema, e per risolverlo è necessario avere il DVD o la chiavetta d’installazione di Windows 8.1; così, per chi ha scaricato la versione digitale sul Windows Store, la soluzione è quella di scaricare la ISO trial di Windows 8.1 Enterprise (a 32 o 64 bit, in base alla copia di Windows 8.1 installata sul PC), montare l’immagine ed estrapolare il file install.wim contenuto in essa nella cartella C:Win8 (cartella da creare). A quel punto, occorre aprire il prompt dei comandi con privilegi da amministratore e dare il comando reagentc.exe /setosimage /path C:Win8 /target c:Windows /Index 1, che dovrebbe mettere la situazione a posto.

A parte questi primi difetti emersi però, Windows 8.1 ha dato delle prime ottime impressioni; un aggiornamento che va a perfezionare il grande lavoro svolto da Microsoft nel passaggio da Windows 7 a Windows 8, una vera e propria rivoluzione. La ricomparsa del tasto “Start”, una scorciatoia per raggiungere direttamente la Modern UI, e l’opzione di boot diretto alla modalità Desktop infatti rendono Windows 8.1 praticamente perfetto per chi lo utilizza per business.

Windows 8.1 promette inoltre di fornire un’esperienza multitasking migliore rispetto al suo predecessore, perché ora è possibile affiancare a schermo fino a quattro applicazioni in contemporanea e ridimensionare ciascuna delle finestre visualizzate. Microsoft ha lavorato anche per implementare il supporto per il multischermo.