Windows 7 gratis upgrade per chi possiede Vista? Ipotesi probabile, ma non per tutti.

Ecco chi potrà ottenere il sistema operativo Windows 7 gratuitamente tra coloro i quali hanno Windows Vista

 

Chi acquisterà un nuovo PC con Windows Vista preinstallato, a partire dal prossimo mese di luglio, potrebbe beneficiare di un upgrade gratuito per passare a Windows 7. A rivelarlo è il sito di informazioni TechArp, che pare abbia ottenuto informazioni interne di Microsoft sul «Windows 7 Technical Guarantee Program».

La decisione dell’azienda di Redmond, se confermata, indicherebbe la volontà di BigM di fronteggiare il calo di vendite del sistema operativo che sta per andare in soffitta, cioè Windows Vista, come accade ogni volta che si annuncia l’imminente uscita di un nuovo OS. E quindi di aiutare i partner OEM. Grazie a questa strategia commerciale, gli utenti che acquisteranno un nuovo PC con Windows Vista potranno quindi godere di un aggiornamento a Windows 7 a prezzi ribassati o addirittura gratuitamente. L’upgrade che riguarderebbe, ribadiamo, solo coloro che compreranno un nuovo PC a partire dal mese di luglio 2009, sarà gestito nel seguente modo: Microsoft consentirà ai rivenditori l’acquisto del pacchetto di aggiornamento a Windows 7, che sarà poi inviato ai clienti solo quando il nuovo OS sarà lanciato ufficialmente. Si prevede che l’ingresso ufficiale di Windows 7 sul mercato avverrà tra la fine dell’anno 2009 e i primi giorni del 2010.

TechArp ha rivelato ulteriori dettagli sul programma e sui requisiti per accedervi. Come già scritto, gli utenti finali dovranno acquistare un nuovo PC con Vista preinstallato a partire da luglio 2009, quando cioè il programma sarà attivo. Il PC dovrà disporre di un certificato di autenticità (COA) e dovrà avere una delle seguenti versioni di Windows Vista: Home Premium, Vista Business, Vista Ultimate. Le altre versioni di Vista non potranno beneficiare dell’upgrade gratuito. Quindi, da Windows Vista Home Premium si potrà passare a Windows 7 Home Premium, da Vista Business a Windows 7 Professional e da Vista Ultimate a Windows 7 Ultimate.

Dal programma di aggiornamento saranno escluse le medie e grandi aziende, che dovranno invece fare riferimento al Microsoft Volume Licensing.

Autore: Arianna Bernardini

Ultimi articoli correlati: