Da Windows Vista a Windows 7 gratis: il passaggio non sarà a pagamento. Le condizioni.

Nuove indiscrezioni in merito alle modalità di passaggio da Windows Vista al nuovo sistema operativo di Microsoft.

 

Dopo i primi rumors sui possibili prezzi di vendita delle diverse versioni di Windows 7, arrivano nuove indiscrezioni anche in merito alle modalità di passaggio da Windows Vista al nuovo sistema operativo di Microsoft.

Secondo TECHARP, che è riuscito a ottenere informazioni da un responsabile dell’azienda di Redmond, il passaggio tra i due sistemi operativi sarà gratuito per chi acquisterà, a partire dal 1 luglio 2009 e fino al 31 gennaio 2010, un personal computer equipaggiato con Windows Vista. Il programma di aggiornamento terminerà il 30 aprile 2010 e le modalità dovrebbero essere le seguenti: chi acquisterà una licenza Windows Vista Home Premium potrà passare gratuitamente a Windows 7 Home Premium; da Windows Vista Business si transiterà senza costi aggiuntivi a Windows 7 Professional; da Windows Vista Ultimate si passerà a Windows 7 Ultimate. Durante l’aggiornamento non si perderanno le applicazioni installate.

L’upgrade, però, prevede delle limitazioni per gli utenti consumer e procedure particolari per l’utenza business. In fase di aggiornamento non sarà possibile cambiare lingua: se si possiede una licenza Windows Vista in italiano si potrà effettuare il passaggio solo a Windows 7 in italiano. Chi ha un computer equipaggiato con Windows Vista Home Basic o Windows Vista Starter non potrà godere di alcun upgrade gratuito. Vietati anche il passaggio da una versione di Vista a 32 bit a una release di Seven a 64 bit e quello da Windows XP a Windows 7.

Particolari condizioni sono previste per gli utenti business: Microsoft invita le aziende e il mondo enterprise a valutare con attenzione tutti gli aspetti da prendere in esame prima del passaggio al nuovo sistema operativo, sia sul versante degli investimenti che dei software e dell’hardware. Secondo BigM, per portare a termine questa procedura di valutazione occorrono almeno 12 mesi. Il che potrebbe significare anche che Windows 7 non sarà commercializzato prima del 2010, come, invece, alcuni osservatori sembrano pronosticare.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: