Migliorare Windows Vista con ReadyBoost e due programmi gratis per monitorarlo

Esistono due programmi gratuiti per monitorare i benefici apportati dalla tecnologia ReadyBoost, introdotta da Microsoft per aumentare le prestazioni di Windows Vista. Sono ReadyBoost Monitor e ReadyBoost Monitor v.10.

 

Mentre Microsoft continua a sviluppare Windows 7, per chi utilizza Windows Vista, che dovrebbe andare in soffitta non prima del 2010, esistono due programmi gratuiti per monitorare i benefici apportati dalla tecnologia ReadyBoost, introdotta da BigM proprio per aumentare le prestazioni del sistema operativo attualmente in commercio.

Prima di parlare dei due tool, è opportuno ricordare in cosa consista la tecnologia ReadyBoost. Windows Vista contiene un memory manager in grado di individuare gli applicativi più utilizzati dall’utente e quindi di velocizzare la gestione della memoria necessaria al loro uso. Accanto a questa funzionalità, Redmond ha sviluppato ReadyBoost, una tecnologia pensata per affiancare alla RAM una memoria extra, sfruttando una chiavetta USB, una memory card o altre soluzioni analoghe.

Secondo Microsoft, ReadyBoost apporta migliorie significative alle prestazioni del sistema fino all’ordine del 90%. ReadyBoost serve ad archiviare, per esempio in una chiavetta USB, dati temporanei e replicati già memorizzati nel disco rigido, per svolgere in maniera più veloce le operazioni in background, grazie ai tempi di accesso ai dati più rapidi assicurati dalle soluzioni Flash. Per utilizzare ReadyBoost occorre disporre di uno spazio libero compreso fra i 256 MB e i 4 GB, il limite massimo determinato dal file system FAT 32. I benefici più evidenti, spiega Microsoft, si ottengono su macchine equipaggiate con RAM da 1 GB, mentre i computer con 2 o più GB di RAM non necessitano di sfruttare memoria extra-sistema.

Per sapere se le promesse di BigM sono veritiere, l’utente può monitorare l’attività di ReadyBoost mediante due software. ReadyBoost Monitor serve a controllare le velocità di lettura e scrittura e a tenere sotto controllo la cache e il livello di compressione. Si attiva nella system tray e, quando l’utente vi passa sopra con il mouse, l’applicazione visualizza le informazioni e un grafico. ReadyBoost Monitor v.10 è un altro software deputato al monitoraggio del ReadyBoost, che però non viene minimizzato sulla barra in basso a destra di Windows.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: