Velocità ADSL reali città italiane: i capoluoghi di provincia

Le velocità medie dell'ADSL più alte a Cagliari e Milano, quelle più basse a Perugia e L’Aquila. I dati sono comunque piuttosto omogenei e non sembrano legati alle diverse aree del territorio italiano.

 

Cominciano ad arrivare i primi risultati dei test effettuati tramite il servizio Sos Tariffe Speed Test, basato sulle tecnologie di rilevazione messe a punto da Ookla. Sono oltre 10.000 i test condotti dai netizen italiani a pochi giorni di distanza dal lancio dell’iniziativa.

Nella fascia delle proposte ADSL che promettono tra i 7 e gli 8 Mbps di velocità in download, i capoluoghi di provincia dai quali arrivano le velocità medie più performanti sono Cagliari (5,9 Mbps) e Milano (4,9 Mbps), mentre le prestazioni peggiori provengono da L’Aquila (3,7 Mbps) e Perugia (3,6 Mbps). Per quanto riguarda, invece, i picchi di velocità più alta, i risultati migliori giungono da Venezia, con 9 Mbps, e da Cagliari, con 8,5 Mbps. I picchi di velocità più bassi si sono registrati ad Aosta (6,7 Mbps) e a L’Aquila (6,6 Mbps).

Tornando alle velocità medie, Torino segna 4,2 Mbps, Aosta 4,3 Mbps, Trento 3,4 Mbps, Venezia 4,4 Mbps, Trieste 4 Mbps, Genova 4,4 Mbps, Bologna 4,3 Mbps, Firenze 4,1 Mbps e Ancona 4,1 Mbps. Non sembrano esserci particolari differenze in base all’area geografica: anche nelle zone centro-meridionali, infatti, i valori medi oscillano dai 3,8 Mbps di Campobasso ai 4,5 Mbps di Napoli e Bari. Nella capitale si viaggia in media a 4,5 Mbps, a Palermo a 4 Mbps, a Potenza a 3,9 Mbps, a Catanzaro a 4,3 Mbps.

Si ricorda che, prima di avviare lo Speed Test ADSL, è necessario non avere download o upload in corso, chiudere le applicazioni di posta elettronica, VoIP e file sharing, ed essere l’unico utente a utilizzare la connessione.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: