Samsung GT-i9000 Galaxy S prova e confronto con HTC Desire e Nexus One

Secondo diversi benchmark test, il Samsung Galaxy S offre prestazioni superiori al Google Nexus One e all’HTC Desire.

 

Il debutto commerciale del Samsung GT-i9000 Galaxy S è stato accompagnato da dati di vendita che segnalano il grande favore accordato dai consumatori al nuovo smartphone Android-based del gruppo sudcoreano. E dai siti e forum specializzati su Android arrivano prove e test di benchmark che evidenziano la bontà del lavoro svolto da Samsung.

Il team di frandroid.com, per esempio, ha messo a confronto il Samsung GT-i9000 Galaxy S con il Google Nexus One. Sottoposto a benchmark Neocore, lo smartphone di Samsung ha ottenuto 55.7 fps, mentre il Nexus One di Mountain View si è fermato a 26 fps. Il Galaxy S supera il rivale anche nel Linpack for Android: 8,458 MFLOPS contro 7,1 MFLOPS. Si ricorda, però, che lo stesso tool per il benchmark del FLOPS (Loating point Operations Per Second) eseguito su un Google Nexus One equipaggiato con Android 2.2 ha spinto le prestazioni dello smartphone a 37,5 MFLOPS. Con Sunspider, il Samsung Galaxy S ha ottenuto un punteggio pari a 15,7, mentre il Nexus One è arrivato a 15,9. Nel BenchmarkPI, infine, si sono ottenuti 2617 millisecondi per il Galaxy S e 3524 secondi per il Nexus One.

Leggermente differenti i risultati ottenuti in altri benchmark test segnalati da puntocellulare.it, anche se i migliori punteggi sono in ogni caso appannaggio del Samsung GT-i9000 Galaxy S. Lo smartphone del gruppo sudcoreano supera di nuovo il Google Nexus One e si afferma anche nei confronti dell’HTC Desire. In particolare, il Benchmark by Softweg che misura le prestazioni della CPU vede il Samsung Galaxy S ottenere 783 punti, contro i 704 del Nexus One e i 695 dell’HTC Desire. Anche i risultati del Neocore 3D graphics confermano la superiorità del Galaxy S, che in questo caso appare schiacciante: 55,7 contro 26,5 del Nexus One e dell’HTC Desire.

Si tratta, è bene sottolinearlo di nuovo, di test condotti su smartphone che girano tutti su Android 2.1. Non appena l’aggiornamento a Froyo sarà reso disponibile per tutti gli smartphone Android-based compatibili, sarà opportuno effettuare dei nuovi test per verificare l’impatto di Android 2.2 sui risultati dei benchmark. Al netto di questa considerazione, è evidente che il Samsung GT-i9000 Galaxy S ha una marcia in più rispetto al Google Nexus One e all’HTC Desire.

Stiamo seguendo con attenzione l’evoluzione del mercato dei cellulari e degli smartphone Android-based. Negli ultimi mesi, l’offerta di terminali mobili equipaggiati con l’OS sviluppato da Google – con l’apporto dei membri della Open Handset Alliance – è cresciuta di pari passo con il favore dei consumatori: da Mountain View hanno fatto sapere che ogni giorno, in tutto il mondo, vengono venduti 160.000 telefonini Android-based. E se i numeri di Apple, ovviamente, sono ancora lontani da raggiungere, la sfida con Steve Jobs e con il suo iPhone si fa sempre più interessante.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: