iPad mini vs Samsung Galaxy Note 2: confronto prezzi e caratteristiche

È possibile confrontare un tablet con un phablet? Ed è possibile che iPad Mini riesca a contrastare il Galaxy Note 2. Abbiamo provato un confronto.

iPad mini vs Samsung Galaxy Note 2: confronto prezzi e caratteristiche
 

È già tempo di confronti per l’iPad Mini subito dopo la sua presentazione avvenuta due giorni fa a San Jose in California. Il nuovo arrivato di casa Apple con i suoi 7.9 pollici e il prezzo contenuto nonostante le anticipazioni lo volessero ancora più basso, rappresenta una nuova e importante incognita nel mercato dei tablet e andrà a sfidare direttamente il Nexus 7 di Google e Asus, ma anche gli stessi phablet, come il Samsung Galaxy Note 2.



È per questo che prendiamo oggi in considerazione questi due device appartenenti a formati diversi ma che rappresentano due delle soluzioni più interessanti presenti sul mercato oggi. Samsung Galaxy Note 2 presenta un display Super Amoled HD da 5.5 pollici con una risoluzione di 1280×720 pixel (264 ppi) e 16 milioni di colori capace di riprodurre filmati in 16/9. L’iPad Mini non supporta invece il Retina Display e la sua soluzione si ferma a 1024x768 pixel (163 ppi). Il Galaxy Note 2 è dunque migliore per quanto riguarda la tecnologia di visualizzazione e iPad Mini non può competere sul campo dei livelli di luminosità, ppi, vivacità dei colori e profondità del nero.

Il Mini iPad viene fornito con il processore A5, mentre il Samsung Galaxy Note 2 ha il processore Exynos quad core a 1,6 GHz e dispone di una potente CPU che fornisce agli utenti prestazioni di gioco senza pari, con 2GB di RAM contro i soli 512 MB di casa Apple. Di contro l’iPad Mini può certamente contare sull’immediatezza di iOS e l’ampia gamma di oltre 200mila applicazioni, irraggiungibili al momento dal Play Store di Google e il Galaxy Note 2, tra l’altro, deve accontentarsi solo delle applicazioni per i cellulari in quanto sprovvisto delle applicazioni tablet. A livello di capacità di storage invece ci si muove nello stesso campo, con l’iPad Mini che è fornito in tre versioni da 16GB, 32GB e 64GB e Samsung che risponde allo stesso modo arrivando però ai 64GB con il supporto per schede di memoria SD.

Nel complesso, il device Samsung vince comunque la sfida sotto diversi punti di vista (anche a livello di fotocamera) ma entrambi i dispositivi sono ben assortiti e di certo l’iPad Mini riesce a difendersi grazie all’accesso a un alto numero di applicazioni. Sul prezzo, ovviamente, non c’è storia: la versione base dell’iPad Mini (a 16 GB) costa 329 euro mentre è possibile accaparrarsi il Galaxy Note 2 a meno di 600 euro cercando le numerose offerte presenti sul web.