Nexus 5: caratteristiche migliori e peggiori del cellulare di Google. I pro e contro

Google ha avviato la commercializzazione di Nexus 5 il 31 ottobre 2013. Il nuovo smartphone top di gamma della serie Nexus è stato sviluppato in collaborazione con LG Electronics.

Google Nexus 5 Migliori Peggiori Caratteristiche Cellulare
 

Avete deciso di comprare il Nexus 5? Volete acquistare il Nexus 5, il nuovo cellulare Google? Prima di farlo, occorre considerare le migliori e le peggiori caratteristiche dello smartphone prodotto per l’azienda di Mountain View da LG Electronics. Vediamole insieme.

Partiamo dalle caratteristiche che convincono di meno. La fotocamera, innanzitutto. Nexus 5 monta una fotocamera posteriore da 8 megapixel, con flash LED, apertura f/2.4, autofocus, supporto HDR (High Dynamic Range), funzione panorama e sistema per la stabilizzazione ottica delle immagini.

Sulla carta, una fotocamera che dovrebbe assicurare risultati molto buoni, se non ottimi. Purtroppo non è così, nonostante gli aggiornamenti sviluppati da Google (Android 4.4.1 e Android 4.4.2) abbiano migliorato la situazione. L’autofocus non sembra funzionare al meglio e spesso Nexus 5 realizza scatti sfocati, in specie quando si fotografano soggetti umani. La qualità complessiva offerta dalla fotocamera di Nexus 5, inoltre, appare meno elevata di quella garantita da altri smartphone top di gamma, quali iPhone 5S ed LG G2.

Un altro punto debole di Nexus 5 consiste nell’assenza di uno slot per l’inserimento di schede di memoria microSD, e quindi nell’impossibilità di espandere la capacità di archiviazione. Ricordiamo che Nexus 5 è disponibile per l’acquisto nei tagli da 16GB e 32GB. Pollice verso anche per l’impossibilità di accedere alla batteria e di sostituirla. E purtroppo Nexus 5 non brilla quanto ad autonomia.

Anche la qualità costruttiva del corpo telefono convince poco. Nexus 5 è un mix di vetro e plastica, e nel confronto con altri esemplari di punta si percepisce che Google ed LG avrebbero potuto conferire maggior pregio allo smartphone.

Passiamo ora alle migliori caratteristiche di Nexus 5, alle specifiche che più convincono e inducono all’acquisto dello smartphone. Il supporto per la tecnologia LTE (Long Term Evolution), assente nel precedente top di gamma di Google/LG, ovvero Nexus 4. Il display, senza dubbio uno dei punti di forza di Nexus 5. Uno schermo a tecnologia IPS LCD da 5 pollici, con risoluzione di 1920 x 1080 pixel a 445 ppi (densità di pollice), protetto dal Corning Gorilla Glass 3. La riproduzione dei colori, la lettura di testi, la visualizzazione di filmati in streaming, tutto sembra essere ottimale grazie allo schermo in dote a Nexus 5.

Giocano a favore di Nexus 5 altre due caratteristiche. Gli utenti di Nexus 5 ricevono gli aggiornamenti Android direttamente da Google, prima dei proprietari di altri smartphone basati sul sistema operativo mobile del robottino verde. E il prezzo: 349 euro per il taglio da 16GB e 399 euro per quello da 32GB. Un rapporto qualità/prezzo che non ha eguali nel segmento di riferimento.