Jailbreak iPhone 4S: problema icone bianche e soluzione

Qualche problema per chi ha effettuato il jailbreak dell'iPhone 4S utilizzando Absinthe: ecco le informazioni e le soluzioni per far tornare tutto a posto.

jailbreak absinthe iPhone 4S
 

Il jailbreak dei nuovi dispositivi Apple su cui gira iOS 5 continua a essere piuttosto problematico: chi lo ha effettuato su iPhone 4S tramite Absinthe, infatti, ha visto comparire alcune icone bianche sulla Home del proprio device, che si sostituiscono a quelle di altre applicazioni installate sul telefono oppure appaiono in qualche altro strano modo.

Se le icone bianche hanno sostituito quelle di altre applicazioni precedentemente installate sul telefono, dovrebbe essere sufficiente installare uno dei pacchetti di prova di Cydia (come SBSettings): questa soluzione sembra funzionare nella maggior parte dei casi. Le versioni più recenti di Absinthe, però, dovrebbero essere state aggiornate in modo da eliminare il problema delle icone bianche.

Se invece sulla Home del telefono sono comparse insolite icone bianche, non ci dovrebbero essere problemi perché si tratta di un effetto piuttosto frequente dell'installazione di nuovi pacchetti: di fatto, sono applicazioni di sistema, normalmente nascoste quindi non visualizzate dall'utente, ma che vengono attivate, direttamente dal sistema operativo, in alcune occasioni. Queste app di sistema (come AdSheet, Configura, FieldTest, iOS Diagnostic) possono essere fatte tornare invisibili eseguendo il respring del telefono con SBSettings: un riavvio e le icone bianche saranno scomparse.

Tutto bene, dunque? Sì, almeno fino a che il jailbreak dell'iPhone rimane una pratica legale. Perché le disposizioni del governo statunitense sulla legalità della procedura stanno per scadere. La conseguenza è molto semplice: tutti gli utenti che hanno sbloccato i propri iPhone potrebbero essere perseguibili per violazione delle norme sul diritto d’autore. Il jailbreak è considerato legale solo nel caso in cui non leda il copyright. Per adesso l'unico effetto che ha è il decadere della garanzia sul dispositivo, al di là di eventuali malfunzionamenti del sistema. L’Electronic Frontier Foundation si è mobilitata per far sì che la disposizione del governo in materia venga rinnovata e perché venga applicata anche ai tablet (finora esclusi).

La possibilità di un jailbreak illegale potrebbe avere una forte influenza su Cydia, market virtuale diventato punto di riferimento per tutti coloro che vogliono sbloccare un iPhone e che contiene molte applicazioni non certificate da Apple.