Installare applicazioni esterne iPhone e iPad senza jailbreak: come fare con Installer da oggi disponibile da scaricare

Ecco l'installer che permette di far girare qualunque app su iPhone e iPad. Quanto ci metterà Apple a correggere la falla sfruttata dagli sviluppatori?

Installare applicazioni esterne iPhone e iPad senza jailbreak
 

Con l'installer in grado di fare girare qualunque tipo di app su iPhone e iPad verrebbe detto addio anche al jailbreak. L'utilità dell'operazione di sblocco del proprio dispositivo della mela morsicata verrebbe inevitabilmente meno. A rendere la situazione incerta non è tanto l'efficacia della procedura quanto i tempi di reazione della società di Cupertino. Appare infatti verosimile che Apple corregga al più presto la falla per impedire che questa rivoluzione possa avere effetti deflagranti sull'esperienza d'uso con i suoi terminali. D'altronde non sarebbe la prima volta che la multinazionale statunitense interviene per sistemare le falle utilizzate per la violazione dei suoi device.

A fare da apripista sarà comunque Popcorn Time, il servizio per la visione in streaming (illegale) da smartphone e tablet di film e serie TV. Non è un caso come la piattaforma, seppur ancora in versione beta, sia fruibile da tutti i dispositivi tranne che da quelli di Apple. Lo smacco è adesso arrivato (anche se non ancora a disposizione dell'utenza pubblica) e con una semplicità disarmante: è sufficiente installare il software sul proprio PC (non ancora sul Mac) e collegare via USB il proprio device, sia esso un iPhone o un iPad, per attivare la piattaforma. Come spiegato, questo meccanismo di funzionamento sarà potenzialmente a disposizione di tutti gli sviluppatori di app.

Popcorn Time, più nel dettaglio, permette lo streaming dei film attraverso i torrent. Il software viene aggiornato con i più importanti film in Full HD. Non ci sono limiti al numero di volte che una pellicola può essere visionata: la piattaforma propone sempre la migliore versione a disposizione in Italiano, in lingua originale e con sottotitoli. Attualmente è scaricabile per Android 4.0 o superiore, Mac OSX 10.7 o superiore, Windows XP o versioni successive, Linux 32-bit e 64-bit.