Commodore Pet e Stonex One Dj Facchinetti: nuovi cellulari, smartphone italiani. Prezzi, caratteristiche, video

Due nuovi smartphone, il Commodore Pet e lo Stonex One, sono pronti a recitare una parte da protagonista. Entrambi hanno radici italiane.

Commodore Pet e Stonex One Dj Facchinetti
 

Portano entrambi una firma italiana. Da una parte c'è Commodore Pet, smartphone che riprende il nome del noto marchio acquisito dagli imprenditori Massimo Canigiani e Carlo Scattolini. Dall'altra c'è lo Stonex One, da oggi 22 luglio 2015 sul mercato, legato al cantante Francesco Facchinetti, qui nelle vesti di creative director di Stonex. Del primo non c'è una data di uscita, che pare comunque piuttosto imminente, ma si sa che sarà dotato del VICE C64 emulator e dello Uae4All2-SDL Amiga emulator, ovvero gli emulatori rispettivamente di Commodore 64 e Amiga. Per il resto siamo davanti a un device dual SIM Android con caratteristiche interessanti.

Il terminale presenta un display da 5,5 pollici e il suo cuore è rappresentato dal processore Mediatek octa-core a 64-bit da 1.7 GHz con scheda grafica AMD Mali T760. Nella parte posteriore è presente una fotocamera con sensore da 13 megapixel, capace di registrare video fino a 1080p, in quella frontale una videocamera mostra un sensore da 8 megapixel. La batteria da 3000 mAh è removibile. Le versioni realizzate sono 2: da 16 GB con 2 GB di RAM e da 32 GB con 3 GB di RAM. In entrambi caso lo storage è espandibile. L'impegno di spesa richiesto per i due due modelli è rispettivamente di 275 euro e 330 euro.

Per quanto riguarda lo Stonex One, siamo davanti a un'altra interessante combinazione tra prezzo, 299 euro, e qualità. Lo smartphone Android mostra uno schermo a 5,5 pollici Quad HD con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel, processore octa-core a 64 bit con 3 GB di RAM e 32 GB di storage, fotocamera posteriore da 21 megapixel, videocamera anteriore da 8 megapixel, batteria da 3.000 mh. Dalla sua c'è anche il supporto alla tecnologia NFC per effettuare pagamenti in mobilità. Ovviamente le conclusioni vanno tratte solo dopo che aver provato il dispositivo e verificata la qualità effettiva e l'ottimizzazione del sistema operativo.