Cellulari più venduti: Samsung diventa la seconda società al mondo scavalcando Motorola

Motorola perde la seconda posizione e scende al terzo posto, alle spalle di Samsung e Nokia, che rimane leader indiscusso, con una fetta di torta sempre più grande, ormai vicinissima al 40 per cento.

 

Motorola perde la seconda posizione e scende al terzo posto, alle spalle di Samsung e Nokia, che rimane leader indiscusso, con una fetta di torta sempre più grande, ormai vicinissima al 40 per cento.

Nel corso del terzo trimestre dell'anno Motorola si è concentrato sulle strategie per il ritorno ai profitti (l'amministratore delegato Ed Zander ha infatti promesso di riportare il business in attivo entro il prossimo anno), trascurando quelle per il mantenimento della sua quota di mercato (sono stati messi da parte i piani di investimento nei mercati emergenti, dove i margini di guadagno sono bassi, ma i volumi di vendita sono alti), e lo scivolone è stato quindi inevitabile.

I dati pubblicati da Gartner rivelano che da luglio alla fine di settembre la market share di Motorola è passata dal 14,6 per cento al 13,1: una perdita notevole se paragonata ai numeri dello scorso anno, quando la fetta in mano al produttore era pari al 20,7 per cento.

Il cellulare ultrasottile Razr aveva spinto le vendite nel 2005 e nel 2006, ma quest'anno - non avendo lanciato nessun nuovo prodotto altrettanto popolare - Motorola non ha potuto ripetere le ottime performance degli anni passati, nonostante il Razr2 sia stato accolto con favore dal mercato.

Ad approffitarne della situazione è stata Samsung con una crescita superiore al 2% di quote di mercato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.