iPad 3: problemi

Il nuovo iPad genera un eccessivo calore. È impossibile effettuare videochiamate FaceTime su reti 4G/LTE. Molto lunghi i tempi per ricaricare la batteria.

il nuovo iPad 3 Tablet Apple Riscaldamento Calore 4G LTE FaceTime Ricarica Batteria
 

Apple si appresta a rendere il nuovo iPad disponibile per la vendita anche in Italia. Il pulsante virtuale che ora recita “Presto disponibile” assumerà a breve il colore blu e recherà la voce “Acquista un iPad”. Tutto è pronto per venerdì 23 marzo 2012, data di uscita ufficiale del nuovo iPad sul mercato italiano. Ancora nessuna informazione sui prezzi di vendita praticati da Apple per l’Italia né sui dettagli delle offerte commerciali predisposte da TIM, Vodafone e Tre.

Mentre in Italia si attende l’arrivo del tablet Apple di terza generazione, da Oltreoceano e Oltremanica si segnalano i primi inconvenienti e i primi problemi che sembrano affliggere il nuovo iPad. A preoccupare è in particolare l’eccessivo calore generato dal nuovo iPad. Bastano pochi minuti d’uso della tavoletta equipaggiata con iOS 5.1 e alcune aree del tablet iniziano a surriscaldarsi. Zack Whittaker, da Londra, non esita a impiegare l’espressione «uncomfortably warm», “fastidiosamente caldo”. Whittaker precisa inoltre su ZDNet che tale espressione forse non rende bene l’idea del calore emanato dal nuovo iPad. Anche in occasione del lancio di iPad di prima generazione e di iPad 2 erano emersi problemi di surriscaldamento, ma con il nuovo iPad sembra che il fastidio sia maggiore. Negli USA, è Joshua Topolsky di The Verge ad aver rilevato un eccessivo riscaldamento nell’uso del nuovo iPad, quando si agganciano le reti mobili di nuova generazione LTE/4G. Si tratta di un problema noto e condiviso dalla pressoché totalità dei dispositivi con supporto LTE. Apple ha declinato ogni richiesta di chiarimento in merito a tale problema.

Dagli USA è Jordan Kahn di 9to5mac a rendere noto un altro inconveniente associato all’uso del nuovo iPad. Sembra che eseguire una ricarica delle batterie impiegate a bordo del tablet Apple di terza generazione sia operazione piuttosto lunga. Conferme a quanto evidenziato da Kahn arrivano da MG Siegler di TechCrunch. Ricaricare il nuovo iPad richiede molto più tempo rispetto alla medesima operazione effettuata con iPad 2 e iPad di prima generazione.

Sempre dagli Stati Uniti d’America, è di nuovo The Verge, nella persona di Dieter Bohn, a riferire dell’impossibilità di eseguire videochiamate con FaceTime su reti 4G/LTE. Quando si tenta di avviare una videochiamata con FaceTime, infatti, appare sullo schermo del nuovo iPad un messaggio che invita a connettersi a una rete Wi-Fi.