Netbook e sistema operativo: Intel con Moblin sfiderà Microsoft? E Google Android?

Moblin è il sistema operativo Intel pensato per i netbook. La sfida a Microsoft è aperta. E intanto Android non perde colpi.

 

Nel mercato dei PC, solo i netbook sembrano reggere gli urti della crisi e bilanciare le perdite dovute alla flessione delle vendite dei desktop e dei notebook. È sui netbook, dunque, che si giocherà una delle partite decisive fra i vari player del mercato. Fra questi c’è Intel, che da tempo sta sviluppando Moblin, un sistema operativo open source Linux-based che mira a sfruttare tutte le potenzialità offerte dai nuovi processori Atom e ad essere utilizzato proprio sui netbook.

Secondo le ultime voci, Intel vorrebbe raggiungere i 2 secondi per i tempi di caricamento. Nonostante il primo trimestre del 2009 abbia registrato un calo dei ricavi generati dalle vendite degli Atom del 27% rispetto all’ultime trimestre del 2008, Intel marcia, dunque, a ritmi spediti verso una soluzione che promette di rivoluzionare il giovane mercato dei PC bonsai.

Secondo diversi analisti, il colosso di Santa Clara vuole lanciare una sfida aperta a Microsoft, che ha risentito piuttosto pesantemente dell’esplosione del fenomeno netbook, dove le soluzioni più economiche sono orientate all’adozione di piattaforme Linux-based, anche se non mancano dispositivi con Windows XP. Una delle risposte di BigM potrebbe arrivare da Windows 7 Starter, la versione del nuovo OS destinata proprio ai netbook.

Infine, lo scenario si fa più complicato se consideriamo l’intenzione espressa da più produttori di adottare Android, il sistema operativo open source, sempre derivato da Linux, sviluppato da Google.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: