ADSL e fibra ottica a Roma con Telecom Italia a 100 Mb/s. Nuovo progetto in Lombardia.

Partono a Roma i servizi di nuova generazione su fibra ottica. Al via, dunque, la possibilità di navigare fino a 100 megabit per secondo. Si muove anche Milano.

 

Entro stasera, oltre 15.000 unità immobiliare del quartiere Prati saranno raggiunte dalla rete in fibra ottica di Telecom Italia, mentre entro la fine del 2010 saranno interessate dal servizio anche le zone servite dalle centrali di Belle Arti, Appia e Pontelungo, per un totale di oltre 80.000 unità immobiliari. Nel biennio 2011/2012, la rete coprirà le principali aree di centrale all’interno del raccordo anulare e arriveranno a 350.000 le unità immobiliari raggiunte dalla fibra.

L’iniziativa, spiega il comunicato stampa di Telecom Italia, si inserisce nel piano di investimenti sulla fibra dell’azienda per la realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network), che prevede di rendere disponibili i collegamenti in fibra a circa 1.300.000 clienti in 13 città italiane entro il 2010, per arrivare a oltre 10 milioni di clienti entro il 2016. Per gli utenti interessati dal progetto, significa la possibilità di sperimentare connessione fino a 100 Megabit per secondo.

Si muovono anche Milano e la Lombardia, che vogliono sfruttare l’Expo 2015 anche per realizzare una rete ultrabroadband e, nel contempo, azzerare il digital divide che, ad oggi, penalizza circa 700 comuni del territorio regionale.

Maurizio Dècina, professore ordinario di Telecomunicazioni al Politecnico di Milano, propone di accelerare il passaggio completo dal rame alla fibra attraverso un contributo pubblico, come si è fatto per il digitale terrestre. Per la fibra ottica servono, però, incentivi più elevati.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati: