Perchč le VPN sono particolarmente utili per i programmatori e gli sviluppatori nel 2022?

Lo sviluppo di internet e del modo di organizzare gruppi di lavoro usando le potenzialitą della rete hanno reso il trasferimento di dati di importanza critica pił comune.

Perchč VPN sono utili
 

Lo sviluppo di internet e del modo di organizzare gruppi di lavoro usando le potenzialità della rete hanno reso il trasferimento di dati di importanza critica più comune. E laddove c'è una risorsa, c'è sicuramente chi tenta di approfittarne - così tanto che ormai il crimine informatico si sta sviluppando in modo esponenziale.

Per proteggere questi dati e questi scambi di infromazioni, utilizzare una VPN è sempre un'ottima idea.

Le basi di come funzionano le VPN

Le VPN hanno un doppio metodo di protezione per i dati e gli utilizzatori. In primo luogo, li criptano con algoritmi avanzati di crittografia, che pur non essendo perfetti, riescono a mettere fuori gioco la maggior parte degli hacker. In secondo luogo, anonimizzano la trasmissione, rendendo chi la fa praticamente invisibile.

Tramite il mascheramento dell'IP dell'utente della VPN, si rende anonimo tutto il flusso di dati collegato, andandolo a reindirizzare attraverso una rete di server sicuri di proprietà del fornitore della VPN. In questo modo, quando uno sviluppatore spedisce dati privati e cruciali per il suo progetto, sa che il suo flusso di dati non potrà essere intercettato in alcun modo.

Inoltre, questo funziona anche per le ricerche. Un'estensione VPN Chrome o di qualsiasi altro browser è in grado di far scomparire chi effettua la ricerca dai radar di un eventuale hacker, proteggendo la sua navigazione.

I gruppi di lavori diffusi necessitano di una VPN

A parte chi le usa per svago e divertimento, le VPN sono molto utili proprio per gruppi di lavoro diffusi - e soprattutto quando si sviluppa un progetto software, non è raro che molte fasi vengano affidate a professionisti esterni alla struttura, che si collegano tramite la rete. Ecco perché l'utilizzo di una VPN, soprattutto quando si accede a documenti condivisi, è altamente consigliabile.

Una breccia nella sicurezza, infatti, darebbe la possibilità all'intruso di accedere all'ambiente del workgroup e approfittare di questo per sottrarre dati o diffondere malware e ransomware. Proprio per questo, molte organizzazioni che operano nell'IT al giorno d'oggi utilizzano le VPN per assicurare la sicurezza dei loro dati e procedure, che spesso sono proprietarie, e se divulgate, potrebbero provocare danni ingenti non solo agli sviluppatori ma soprattutto ai loro clienti.

Una VPN è sempre completamente sicura?

La risposta a questa domanda è no. Nell'universo informatico anche i codici crittografici più avanzati possono essere sconfitti - ma ci vuole molto tempo e molte risorse per farlo. Ovvero, il gioco deve valere la candela. Ma possiamo affermare con sicurezza che nella maggioranza dei casi, la sicurezza offerta da una soluzione VPN standard è sufficiente per le applicazioni più comuni, e anche quelle più intensive.

Le grandi transazioni bancarie passano attraverso sistemi proprietari con diversi livelli di ridondanza e protocolli di sicurezza di tipo militare - quindi, nonostante quello che si vede nei film di Hollywood, non bastano tre righe di codice scritte da un nerd occhialuto per entrare dentro un Fort Knox digitale.

Anche se oggi l'importanza dei dati è fondamentale, una statistica ci dice che solo poche imprese utilizzano una VPN per proteggersi dal cybercrimine: questa è la sicurezza migliore per chi invece lo fa, dato che un hacker prima di tutto si cercherà obiettivi facili.