Pagamenti da cellulari, i servizi disponibili e la situazione in Italia

Pagare con cellulare in Italia: da Apple Pay a Samsung Pay alla app Satispay. Come funzionano i diversi sistemi disponibili e costi

Pagamenti cellulari situazione in Italia
 

Pagare i propri acquisti senza necessità di porgere alla cassa soldi contanti o presentare le proprie carte bancomat o carte di credito: le novità tecnologiche che vanno sempre più diffondendosi oggi permettono anche di effettuare pagamenti attraverso il proprio smartphone. Basta infatti avvicinare il cellulare alla cassa per pagare i propri acquisti. Si tratta di un semplice gesto possibile grazie ai nuovi sistemi di pagamento con smartphone che i diversi colossi, come Apple, Samsung e non solo, hanno lanciato.

Pagamenti con smartphone: i diversi sistemi. Come funziona Apple Pay

Da Apple Pay a Samsung Pay passando per Satispy sono diversi i sistemi di pagamento con smartphone ormai disponibili e decisamente facili da usare. Disponibile in Italia anche Vodafone Pay. Partendo da Apple Pay, si tratta di un sistema di pagamento che può essere utilizzato se si possiede un iPhone 6 o modelli superiori; è molto semplice e comodo da usare, basta infatti scaricare l’app sul proprio dispositivo e permette di attivare il touch id anche a cellulare bloccato, con un solo tocco.

Apple Pay funziona con PayWave di Visa, PayPass di MasterCard, ExpressPay di American Express e le carte Visa. Per effettuare il pagamento con Apple Pay basta semplicemente avvicinare il proprio iPhone al Pos, attendere il riconoscimento della propria carta e l’avvenuta transazione, il tutto in pochissimi secondi.

Pagamenti con smartphone: i diversi sistemi. Come funziona Samsung Pay

Semplicissimo il funzionamento del sistema di pagamento Samsung Pay, da pochissimi giorni disponibile anche nel nostro Paese: basta infatti solo occo sulla parte inferiore dello schermo dello smartphone, un click per selezionare la carta desiderata, un veloce passaggio per identificarsi/autentificarsi e quindi un semplice gesto per avvicinare il dispositivo mobile al terminale di pagamento. Samsung Pay è un sistema di pagamento che non prevede alcun costo né commissioni per le transazioni, è molto sicuro e funziona con tutti i con tutti i Pos, sia quelli dotati connettività wireless Nfc sia quelli con la classica banda magnetica.

Chiunque abbia uno smartphone Samsung compatibile e una carta di credito appartenente ai circuiti bancari abilitati può abilitare il servizio: basta creare un Samsung Account, registrandosi sull'apposito sito, scaricare l’app dedicata dallo store Google Play e virtualizzare la propria carta di credito in modo da inserirla nel proprio smartphone per poter poi pagare sempre tramite device. Per farlo, bisogna inquadrare la carta con la fotocamera del telefono e verificare la propria identità.

Pagamenti con smartphone: i diversi sistemi. Come funziona Satispay

Passando a Satispay, si tratta di un servizio di pagamento in realtà nato inizialmente per pagamenti unicamente tra utenti e poi allargato anche ai negozi. Più che un servizio, però, Satispay è un’applicazione che può essere scaricata su tutti gli smartphone iPhone, Android, Windows Phone e per pagare con Satispay, l'utente deve selezionare il destinatario a cui mandare soldi tramite Iban. L'app Satispay si può scarica gratuitamente da App Store, Google Play o Windows Store. Una volta scaricata sul proprio smartphone consente di effettuare pagamenti senza necessità di estrarre carte fisiche in tutti i negozi e non prevede alcun costo.