Internet: ecco la velocitą media di navigazione in Italia

Nonostante le polemiche sulla qualitą della navigazione sul web per gli utenti italiani, i nuovi dati certificano i progressi e la qualitą delle performance

Velocitą internet
 

Prosegue senza soste la crescita del numero di reti Internet ad alta velocità. Tradotto in termini pratici significa che gli utenti italiani naviga sempre di più e con performance sempre maggiori. Tanto per intenderci, a settembre dello scorso anno, metà delle linee di telefonia fissa aveva una connessione in fibra ottica di tipo FTTC (Fiber to the Cabinet). Con l’aggiunta delle linee di tipo FTTH (Fiber to the Home) e FWA (Fixed Wireless Access), ecco che la quota delle linee con una velocità di connessione superiore a 30 Mbps raggiunge quota 71% ovvero quasi 3 su 4. Si tratta di un miglioramento che stato messo nero su bianco dall’Osservatorio sulle comunicazioni dell’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni).

Nuovi dati aggiornati: sempre più connessioni FWA e fibra ottica e sempre meno connessioni in rame

Se leggiamo con attenzione i dati dell’Osservatorio sulle comunicazioni dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni possiamo elaborare interessanti considerazioni e utili conclusioni. A iniziare dal cambiamento profondo che ha subito il mercato della telefonia fissa negli ultimi 4 anni. La transizione dalle linee Adsl basate sulla tecnologia di connessione in rame alle più performanti reti in fibra ottica è stata graduale ma costante. Ancora più precisamente, al momento delle rilevazioni dell’Agcom, oltre il 70% delle reti può contare su una velocità di navigazione di almeno 30 Mbps, mentre quasi il 60% ha una velocità superiore a 100 Mbps. Si tratta di numeri impensabili solo fino a pochi anni fa, quando le performance era decisamente inferiori.

Provando a fare un passo indietro e comprendere le differenti definizioni, con FTTC, letteralmente fibra fino all’armadio, si intende il collegamento arriva con il doppino telefonico in rame in una cabina esterna secondaria dell’operatore molto più vicina alle case degli utenti. Nel caso del collegamento FTTB in fibra ottica viene raggiunta la cassetta telefonica del condominio o delle singole abitazioni. Il collegamento finale con l’appartamento continua a essere sul filo di rame, ma sempre più spesso con nuovi cablaggi in fibre ottiche e cavi Ethernet. E in questo contesto a giocare un ruolo decisivo sono sia le nuove tecnologie, ma anche le proposte delle compagnie telefoniche per i propri utenti.

Il passaggio successivo è quindi l’individuazione delle proposte più interessanti. In questo contesto, le offerte fibra di Vodafone intercettando le esigenze di connettività dei clienti già raggiunti dalla fibra ottica e di quelli che mantengono un sistema di connettività tradizionale così come gli utenti che sfruttano la tecnologia mista fibra/radio. Le linee affidabili dell’operatore propongono una velocità che arriva fino a 2,5 Gbps ovvero una connettività sicura e senza interruzioni, da poter usare per il lavoro o la didattica a distanza, per il gaming o l’intrattenimento. Difficile insomma che ci sia una esigenza - personale, lavorativa - che non sia pienamente soddisfatta con questi numeri.