Internet a tutta velocità: con la banda larga è adesso possibile

Cresce il numero delle connessioni ad alta velocità e con il bonus PC e Internet Vodafone è anche possibile ricevere un aiuto economico

Internet a banda larga
 

Non sono di certo i ritardi nella realizzazione del piano Banda Ultra Larga a frenare l’attività degli operatori per allineare l’Italia con il resto dell’Europa in termini di velocità di connessione. La dimostrazione dei passi in avanti compiuti sta nei numeri stessi poiché è costantemente in crescita il numero di italiani che puntano su una linea fissa basata su banda larga e ultra larga. Alle fondamenta della vivacità del mercato c’è quindi l’attivismo degli operatori di rete con Vodafone che tra i cosiddetti OLO (Other Licensed Operator) si conferma ai vertici.

Sempre più connessioni in banda larga e ultra larga

Gli utenti italiani sono alla ricerca di maggiori performance per la propria connettività. Significa che velocità e stabilità sono due valori a cui non vogliono rinunciare. Stanno insomma progressivamente terminando i tempi delle connessioni in rame. Lo dimostrano le recenti ricerche di Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni), secondo cui nel secondo trimestre del 2020, le connessioni in rame sono diminuite di circa il 3% rispetto al trimestre precedente. Lo switch è nel segno del miglioramento delle prestazioni: il 2,1% delle connessioni è passato a una rete di tipo FTTC (Fiber to the cabinet), lo 0,6% a una rete FTTH (Fiber to the home) e lo 0,2% a una connessione di tipo FWA (Fixed wireless access). Se allarghiamo lo sguardo, scopriamo che in un anno le reti veloci sono cresciute del 10,2%, soprattutto grazie al balzo in avanti delle linee FTTC.

Abbiamo già ricordato come Vodafone si collochi ai vertici in questa crescita. Dati alla mano, nell’ultimo anno la compagnia telefonica ha guadagnato una quota di mercato dello 0,9%. Detto in altri termini: più di 1 linea su 4 a banda larga o ultralarga è a firma Vodafone. L’operatore detiene il 21,3% nel segmento FTTC e il 25,6% in quello FTTH. Aumentano i clienti, ma cresce soprattutto la qualità del servizio se in base alla rilevazione più recente (a giugno 2020), quasi una linea residenziale su due poteva contare su una rete con velocità superiore a 100 Mbps con le reti con velocità fino a 30 Mbps a rappresentare il 35,5% del totale.

C’è da scommettere che il passaggio dalle linee in rame tradizionali alle linee in fibra ottica con conseguente aumento della qualità e della velocità di navigazione subirà una decisa accelerazione nei prossimi mesi. Sul tavolo c’è infatti il bonus PC Vodafone ovvero l’agevolazione economica riservata alle famiglie (anche con un solo componente) con Isee fino a 20.000 euro. Si tratta di un incentivo di 300 euro per le spese di attivazione e i canoni per l’abbonamento di rete fissa e un bonus da 200 euro per comprare un computer o un tablet. Le operazioni burocratiche sono ridotte al minimo poiché è sufficiente scaricare il modulo di richiesta del bonus PC e internet Vodafone sul sito dell’operatore, compilarlo e attendere di essere contatti da un consulente per l’illustrazione del provvedimento e per ricevere consigli utili per sfruttare questa nuova opportunità.