Il più grande database del mondo: Un archivio che si ingrandisce di un terabyte ogni giorno.

Immaginate un archivio di dati che cresce al ritmo di un terabyte al giorno...

 

Immaginate un archivio di dati che cresce al ritmo di un terabyte al giorno. Per chi non ha dimestichezza coi prefissi, 'tera' sta per mille miliardi. Significa che quell'archivio riempirebbe un disco rigido da cento giga ogni due ore, o se preferite un CD al minuto. Chi genera queste quantità impressionanti di dati è lo SLAC di Stanford, dove i fisici delle particelle studiano i componenti fondamentali della materia. Secondo Harvey Newman, professore di fisica al Caltech, gli ultimi esperimenti ad alta energia già devono gestire dati dell'ordine dei petabyte (un milione di miliardi di byte) e si prevede che nei prossimi dieci anni questa cifra aumenti di altre mille volte.
Tutto questo fa sembrare veramente misero il vostro nuovissimo PC? C'è di peggio: anche la vostra connessione a Internet fa schifo, qualunque essa sia, in confronto a quella offerta dai nuovi record di trasmissione offerti dall'Internet prossima ventura, denominata Internet2. Il nuovo record di velocità, raggiunto il 6 marzo 2003 con la partecipazione appunto dello SLAC, è di 923 megabit al secondo, pari a quattro ore di film in DVD in meno di un minuto, fra Sunnyvale (USA) ed Amsterdam.

Quattro ore di DVD in meno di un minuto? Aspettate che lo sappiano quelli dell'antipirateria...