Il Forex è sicuro? Come iniziare a investire?

Un passaggio decisivo nell'investimento sul mercato dei Forex è la scelta del broker migliore. Ce ne sono di due tipi: ecco cosa c'è da sapere.

Forex
 

Investire sul Forex è sicuro? Sì, purché si metta al bando l'improvvisazione. Anche se è possibile iniziare a operare con piccoli importi, il suggerimento è di non procedere per tentativi. Occorre conoscere le piattaforme, capire i meccanismi di funzionamento e affidarsi ai broker più capaci. Per capire cos'è il Forex è possibile prendere come riferimento la stessa parola Forex sta infatti per Foreign Exchange ovvero scambio di valute straniere. Due premesse sono indispensabili per comprendere l'interesse intorno al Forex. Ogni quotazione è sempre una coppia di valute e la quotazione rappresenta il tasso di cambio di una valuta nell'altra. In seconda battuta, si può guadagnare anche quando la quotazione di riferimento scende e non solo quando sale come in altri mercati finanziari.

Forex, come investire in sicurezza

Per iniziare a investire in sicurezza nel mercato Forex, è utile conoscere le coordinate di base:

  • non esiste un mercato centrale ma è delocalizzato e l'intera operazione passa da un normalissimo computer collegato al web;
  • è aperto da lunedì al venerdì 24 ore su 24 con possibilità di operare in qualsiasi orario in qualunque posto del mondo;
  • esistono due tipi di broker: ECN (Electronic Communication Network) e Market Maker.

La figura chiave è proprio quella del broker ovvero l'intermediario con il mercato dei cambi che mette a disposizione l'infrastruttura per operare. Questo di tipo di tipo ECN propone un accesso diretto al mercato Forex. Significa che quando viene immessa una posizione a mercato, l'ordine arriva al broker e viene inoltrato al mercato senza filtro. Con il Market Maker non c'è questa consequenzialità e il broker può decidere di farsi carico dell'ordine prima di inviarlo al mercato. Il rischio è presto detto: se guadagniamo il broker perde e viceversa. Variabile chiave da conoscere prima di iniziare a investire è lo spread ovvero il prezzo pagato al broker per il suo servizio.

Perché investire: tanti motivi

Poste le basi, è allora facile capire perché investire nel mercato del Forex. Le commissioni sono basse, se non pari a zero, e lo spread è minimo. Si può cominciare anche con somme minime ovvero poche centinaia di dollari, così da iniziare senza correre grandi rischi. Proprio la presenza di un numero elevato di intermediari non deve creare disorientamento, ma rappresenta una possibilità di scelta tra tante condizioni fino a individuare quella più adatta alle esigenze personali. Di interessante c'è anche la grande mole di informazioni utili e giuste dritte per muoversi al meglio. Come quelle messe a disposizione dal sito specializzato ForexItalia24. In questo spazio web sono tra l'altro presenti le recensioni dei migliori broker italiani autorizzati Consob ovvero, i più affidabili e sicuri, legali e convenienti.

Dettaglio non di poco conto: è impossibile perdere un importo maggiore del capitale investito e, come anticipato, si può investire guadagnando anche se la quotazione va in discesa. Ed è anche un mercato rassicurante perché quello delle valute si muove più lentamente rispetto a quello dei titoli. Di conseguenza è più facile da gestire.