G8 a Parigi il 24-25 maggio su Internet: i temi trattati tra cui P2P, sicurezza e cloud computing

Sarkozy convoca il G8 a Parigi il 24-25 maggio 2011 per discutere di temi della Rete.

G8 a Parigi, 24-25 maggio 2011
 

La recente vicenda di Wikileaks ha destato forte preoccupazione in molti governi, che si sono affrettati a domandarsi quali strumenti potessero utilizzare per controllare la diffusione di informazioni su Internet. Dopo le feroci e, spesso, sfuocate battaglie in nome della difesa del diritto d'autore e contro la condivisione illegale dei file, si è aggiunto così un altro tassello su cui i rappresentanti governativi vorrebbero mettersi al lavoro.

Proprio per questo, il presidente francese Sarkozy, presidente di turno del G8 e del G20, ha chiesto agli altri membri del G8 di riunirsi in consesso per discutere di tutte le questioni, più o meno nuove, che nascono da ciò che accade in Rete.

La convocazione del G8 dedicato a Internet è per il 24 e 25 maggio 2011 a Parigi, in casa dei francesi che sembrano essere tra i più attivi nella ricerca di una sorta di governance mondiale sulla Rete. Del resto la Francia è anche il Paese della legge Hadopi, che vuole reprimere chi scarica musica o film illegalmente.

Nella due giorni sulla Rete si parlerà di vari argomenti, tra cui, sicuramente, la protezione della privacy, la sicurezza del web, il cloud computing, il diritto d'autore e il P2P. Al vertice sono stati invitati i rappresentanti di alcune aziende e realtà del web, come Google, Facebook, Amazon e Wikipedia.

Autore: Roberto Laghi