E-commerce 2019, le previsioni e novità. Cosa cambia secondo esperti

Progettazione di piattaforme efficaci, tempi di consegna più rapidi, impiego di criptovalute per i pagamenti: le novità per un ulteriore incremento dell’e-commerce

E-commerce 2019 previsioni novità
 

Il settore dell’e-commerce sempre e ancora in crescita: stando a quanto riportano le ultime notizie, solo nell’ultimo anno, gli italiani avrebbero speso 3 miliardi di euro in più per i loro acquisti online tanto che il settore in Italia nel 2018 supera i 27,4 miliardi di euro, registrando una crescita del +16% rispetto allo scorso 2017 e, in generale, il mercato legato alla vendita dei prodotti online sarebbe salito del 25%, trainato dal comparto della tecnologia e dei prodotti hi-tech.

E-commerce 2019: previsioni e novità

Secondo quanto sostengono gli esperti, le previsioni per il futuro dell’e-commerce sarebbero decisamente rosee con la tendenza alle vendite online destinata a svilupparsi sempre più, tanto che secondo alcuni prima o poi gli acquisti online supereranno di gran lungo gli acquisti del classico shopping presso i negozi fisici. Ma quali sono le novità che dovrebbero portare ad un ulteriore incremento dello sviluppo dell'e-commerce? Secondo gli esperti, infatti, per puntare ad un incremento delle vendite online è necessaria una piattaforma tecnologica valida e servono tecniche di marketing online per motivare i clienti e portarli all’acquisto.

Stando a quanto emerge da una indagine di Qubit, spesso gli utenti si trattengono dall’effettuare un acquisto online a volte per una complessità nella navigazione, o per difficoltà nel trovare esattamente quello che si desidera, o per incertezza su un pagamento sicuro, fattori di ostacolo che per gli esperti possono essere superati con una buona progettazione della piattaforma e-commerce, che preveda controlli sulla fruibilità di tutti i contenuti del sito da mobile, che abbia semplice e intuitiva, sviluppando un sistema che sia in grado di riconoscere il comportamento di ciascun utente e proporgli soluzioni e prodotti in linea con i suoi interessi.

Altra novità su cui puntare dovrebbe essere quella della realtà aumentata, considerando che già nel 2016 un’indagine rivelava che il 71% dei consumatori effettuerebbe acquisti online più volentieri se potesse beneficiare di contenuti provenienti da tecnologie di realtà aumentata. Ma non solo: bisognerebbe poi dare all’utente che ha effettuato acquisti valutati positivamente la possibilità di ricevere dall’azienda informazioni e nuove opportunità d’acquisto, definendo, per esempio, un programma di email marketing automation; possibilità di consegna rapida, perché oggi spesso quando si leggono tempi di consegna di eventuali acquisti superiori ai 3-4 giorni si desiste dall’acquisto stesso.

Secondo gli esperti, poi, per dare ulteriori spinta alla crescita dell’e-commerce si potrebbero iniziare ad usare per pagamenti online le criptovalute, come i bitcoin, come nuovi sistemi di pagamento che per molti sono più sicuri del pagamento da effettuare con la propria carta di credito di cui bisogna fornire gli estremi,  Nel 2019, dunque, le aziende che sapranno investire sullo sviluppo dei consigli appena riportati riusciranno ad incrementare, ed anche notevolmente, le proprie vendite online.

E-commerce: dati 2018 e settori trainanti

Secondo i dati dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico edizione 2018, la crescita complessiva dell’E-commerce è trainata da settori particolari come informatica ed elettronica (4,6 miliardi, +18%) e basti pensare che gli acquisti di smartphone hanno registrato una crescita del +40% rispetto al 2017, superando nel 2018 gli 8,4 miliardi di euro e costituiscono il 31% dell'E-commerce totale, seguito da abbigliamento (2,9 miliardi, +20%), arredamento (1,4 miliardi, +53%) e cibo (1,1 miliardi +34%), ma anche turismo (9,8 miliardi +6%). I recenti dati confermano, inoltre, un aumento anche l’export, cioè il valore delle vendite dai siti italiani a consumatori stranieri, che raggiunge i 3,9 miliardi di euro.