Cellulare esploso, Nokia si difende

Nei giorni scorsi, un uomo di Trieste è rimasto lievemente ferito a causa dell'esplosione del telefono Nokia tenuto in mano da un collega di lavoro.

 

Nei giorni scorsi, un uomo di Trieste è rimasto lievemente ferito a causa dell'esplosione del telefono Nokia tenuto in mano da un collega di lavoro.

Secondo i primi accertamenti, la batteria non originale appena acquistata potrebbe essere l'origine dell'esplosione. La Squadra Mobile della Questura di Trieste ha avviato le indagini a livello nazionale per verificare eventuali difetti di altre batterie dello stesso lotto di quella esplosa.

In una nota, Nokia sostiene che da un'indagine approfondita su batterie non originali prodotte da alcune aziende, risulta 'apparentemente” che tali batterie “non soddisfano i requisiti di sicurezza e di qualità'. Come da copione, Nokia 'raccomanda ai consumatori di utilizzare solo accessori originali'.

Gli accessori non originali non vanno però colpevolizzati, non tutti almeno. Ci sono decine di aziende che producono e vendono materiale conforme agli standard di sicurezza previsti dalle leggi italiane ed europee. La sicurezza di tali prodotti, contrassegnati con il marchio CE, è paragonabile a quella degli accessori originali e comunque tale da garantire la sicurezza degli utenti.

L'invito agli utenti, dunque, è di scegliere solo prodotti, originali o meno, che siano marchiati secondo quanto previsto dalle norme. Diffidare, come sempre, da prezzi troppo bassi, a volte sintomo di scarsa qualità.