Auto che si guidano da sole: Vislab azienda di Parma acquistata per 30 milioni per sfidare Google Car

Parte da Parma la sfida tutta italiana alla Silicon Valley.

Vislab sfida Google.
 

Se Google è ormai in rampa di lancio con la sua auto in grado di guidarsi da sola, in Italia c’è una startup che sta cercando di contrastarla con la sua idea.

Si tratta della Vislab (Vision e intelligent systems laboratory), startup con sede a Parma e fondata da Alberto Braggi che è stata appena acquistata da una azienda americana alla ragguardevole cifra di 30 milioni di euro. La Vislab a oggi detiene un record, quello di un viaggio effettuato nel 2010 da un suo veicolo senza guidatore che ha percorso 13 mila chilometri, da Parma fino a Shangai.



Ora il grande salto, con un’operazione che lo stesso Braggi vede come un gran vantaggio e che non impedirà comunque all’azienda di crescere a Parma. Nessuna intenzione di trasferirsi infatti, nonostante l’acquisto da parte dell’americana Ambarella, che sarà finanziatrice dell’impresa con l’idea di lavorare in team tra Italia e USA. “È un’operazione di dimensioni inconsuete per il nostro paese. Siamo molto contenti perché portiamo la Silicon Valley in Italia e tutto il vigore e l’energia delle start up californiane” ha dichiarato così Alberto Braggi, che di mestiere farebbe il docente universitario e che ha iniziato a lavorare sui mezzi a guida autonoma a fine anni 90, prima che nascesse Google.

Quella degli investimenti dagli Usa non è certo una novità, in Italia, visto che oltre il 90% dei finanziamenti ricevuti in passato erano provenienti dall’estero; finanziamenti con cui lo stesso Braggi ha messo a punto sistemi di intelligenza artificiale sfruttando componenti e software low cost.

Il tutto seguendo tre semplici passaggi: “Un veicolo senza guidatore – spiega infatti Braggi – si compone di tre parti. La percezione di cosa ha intorno, la parte decisionale e l’attuazione delle scelte che è l’area più meccanica”.