7 cose che non sapevi di poter fare con la SEO

A cosa serve la SEO? Quali aspetti vengono poco curati ma è in realtà possibile fare con la SEO?

Consulente
 

Quando senti parlare di un consulente SEO, la tua prima domanda è: ma che lavoro fa? Questo perché, se non sei un insider del marketing digitale, non sai che questi professionisti e le loro strategie possono migliorare il tuo business e renderti rilevante nel tuo settore. Vuoi scoprire come? Qui ci sono appena 7 esempi di cosa un SEO specialist può fare per te e il tuo business online.

1.Dare forma alla tua presenza sul web

SEO è l’acronimo che sta per Search Engine Optimization, in italiano Ottimizzazione per i Motori di Ricerca. Cosa vuol dire nella sostanza? Che questo settore mira a renderti rilevante nelle ricerche sul web e in particolare su Google. Sapevi che la maggior parte delle persone effettua una o più ricerche su internet prima di acquistare un servizio o un prodotto? Quindi, che tu abbia un’attività fisica o lavori solo sul web, se Google non ti conosce non esisti. Il tuo potenziale cliente non ti troverà mai. Ed ecco quindi la prima cosa che un consulente SEO può fare per te: rendere il tuo sito, che sia un blog, una vetrina o un e-commerce, visibile a Google e di conseguenza a milioni di utenti.

2.Controllare il dietro le quinte

Cosa c’è dietro quello che gli utenti vedono sul web? Un sito che funziona correttamente, che si carica in tempi ragionevoli, che non riceve backlink di spam e che è facilmente navigabile sia da desktop che (sempre più importante) da mobile. Questa fase è quella definita di SEO tecnica, durante la quale i professionisti lavorano a quattro mani con i developer per fare in modo che ogni passaggio sul tuo sito fili liscio.

3.Differenziarti dai competitor

Bene, ti trovi sul web. Hai creato correttamente il tuo sito, che viene indicizzato dai motori di ricerca. Eppure i clienti non arrivano; o magari arrivano degli utenti non in target con la tua attività. Come mai? Probabilmente la tua presenza sul web, per quanto corretta, non è incisiva. Un consulente SEO farà un’analisi dei tuoi competitor sia sul piano del marketing che su quello delle strategie digitali e troverà un modo per farti spiccare tra centinaia di professionisti che fanno il tuo stesso mestiere.

4.Rassicurare gli utenti sulla tua professionalità

Oltre a riconoscerti tra i competitor, l’utente che naviga sul web alla ricerca dei tuoi prodotti o servizi deve sceglierti anche perché si fida di te. Come dare questa sensazione rassicurante? Con una serie di contenuti di valore, che diano a chi è perso nel mare magnum di internet un faro per raggiungerti. Contenuti strategici che sfruttano le parole chiave usate dagli utenti per dar loro esattamente le risposte che cercano e rassicurarli che sì, sei proprio tu la soluzione ai loro problemi.

5.Guidare gli utenti verso la conversione

No, non parliamo di guide spirituali, ma di un’architettura dell’informazione che trasformi l’utente di passaggio sul tuo sito in un cliente. Qualunque sia la tua attività, hai sempre un obiettivo che vuoi raggiungere attraverso il sito: potrebbe essere l’acquisto di un prodotto, la prenotazione di un appuntamento, l’iscrizione a una newsletter. Un sito web con informazioni chiare, un percorso semplice e lineare e tutte le strategie di marketing al posto giusto saprà traghettare gli utenti dall’homepage alla conversione in appena 3 click.

6.Migliorare la tua autorevolezza

Come fa Google a capire quali siti web sono autorevoli in un determinato settore? Lo fa attraverso una serie di rimandi virtuosi tra testate digitali e blog settoriali che puntano verso il tuo sito. Insomma, se hai una buona strategia di digital PR, sia i motori di ricerca che gli utenti ti riconosceranno come un esperto del tuo settore. Sarà il consulente o la consulente SEO a spiegarti come si crea questa rete di relazioni e come sfruttare la link building a tuo vantaggio.

7.Farti scalare le posizioni su Google

Sì, hai letto bene. Se pensavi che questa fosse la prima e unica attività di un consulente SEO, ti sbagli: arriva solo dopo aver messo in atto tutte le strategie precedenti. Non c’è sito web che non sia migliorabile dal punto di vista dei contenuti, della SEO tecnica e dell’autorevolezza. Ma è solo dopo aver effettuato una consulenza dettagliata, analizzato i punti di forza e debolezza e messo mano ad ogni aspetto della tua presenza sul web che la SEO darà davvero i suoi risultati. Primo fra tutti, il miglioramento della tua posizione tra le ricerche degli utenti su Google.