Picoproiettori Acer LED: C110, C112, C20. Caratteristiche e prezzi

L’azienda taiwanese affianca al C20 altri 2 proiettori. Compatibili sia con il PC che con il Mac si differenziano, oltre che per il prezzo, per la batteria esterna di cui è dotato il modello più evoluto.

Due nuovi picoproiettori per Acer
 

Costano sempre di meno, sono sempre più piccoli e il loro uso è sempre più vario. Si tratta dei picoproiettori, strumenti sempre più affiancati a fotocamere e videocamere e, molto spesso, combinati con gli stessi computer portatili. I dati di vendita dimostrano che il mercato è in crescita e che le principali aziende del settore si stanno inserendo con maggiore insistenza in questo segmento business.

Fra quelle più attive c’è Acer che al modello C20 già presente nel suo listino, ha aggiunto il C110 e il C112, entrambi utili per mostrare immagini, filmati e presentazioni. Il primo dei 2 misura 110 x 85 x 25 mm per un peso di circa 180 grammi. La scheda tecnica informa che è in grado di arrivare fino a 100” di schermo in ambiente totalmente oscurato con un contrasto di 1000:1.

Non è provvisto di batteria esterna (si collega e si alimenta con cavo USB a un computer) a differenza del C112, in grado di funzionare in autonomia. Entrambi hanno matrice da 854 x 480 pixel di risoluzione, esibiscono un motore di proiezione DMD Texas con tecnologia DLP e supportano sia il PC che il Mac. Altra differenza fra i 2 sono i costi. Il C110 ha un prezzo di listino di 249 euro; il C112 di 349 euro.

Infine, c’è il C20. Come anticipato, è già presente sul mercato da tempo. Fra le caratteristiche aggiuntive, questo modello del picoproiettori Acer è collegabile a iPhone e iPad. L’accensione istantanea e l’ottima resa cromatica completano il prodotto. Il costo è di 359 euro.

Autore: Fabio Lepre