La storia e le evoluzioni della Lotteria Italia

La storia della Lotteria Italia, le statistiche e come incassare i premi.

Lotteria Italia
 

La storia della Lotteria Italia affonda le sue radici indietro nel tempo, occorre infatti andare a ritroso fino ai primi anni del secolo scorso per trovare le tracce di un simile appuntamento. Il nome era diverso, infatti inizialmente si parlava di Lotteria Nazionale. È giusto poi ricordare come storicamente questo appuntamento sia legato a doppio filo ai programmi tv della emittente nazionale RAI: ancora oggi il momento dell’estrazione finale fa registrare picchi di share, a dimostrazione del forte interesse. La prima trasmissione associata alla Lotteria di Capodanno è stato Canzonissima, nell’edizione 1957/1958.

L’appuntamento per la Lotteria Italia 2021, in abbinamento a Soliti Ignoti – Il ritorno, è fissato dal prossimo 12 ottobre 2021 e culminerà con la puntata finale in cui verranno estratti i biglietti vincenti il prossimo 6 gennaio 2022.

Con il trascorrere del tempo il format è stato oggetto di numerose rivoluzioni, sia per quanto riguarda il costo dei biglietti che il valore dei premi. Senza dimenticare l’importante passaggio dalla lira all'euro e il relativo assestamento da un punto di vista prettamente economico. Molte informazioni e curiosità potranno essere trovate consultando la pagina Wikipedia sulla Lotteria Nazionale, ad ogni modo sarà interessante precisare come nelle ultime 24 edizioni sia stata la città di Roma ad aggiudicarsi il più alto numero di premi appartenenti alla prima categoria (8 in tutto e si tratta di un record). Soltanto Napoli sembra in grado di insidiare un simile primato, ferma però a 3 primi premi vinti nelle ultime edizioni.

La prima lotteria è stata raccontata nella Bibbia

L’origine delle lotterie è davvero lontana nel tempo, infatti è possibile trovare tra i primi riferimenti all’organizzazione di simili eventi una descrizione contenuta addirittura nella Bibbia. Siamo per la precisione nel Libro dei numeri, dove si spiega come Mosè per assegnare le terre lungo il fiume Giordano avesse fatto ricorso a una lotteria ritenendola una formula più imparziale. Tornando al panorama del Belpaese, sarà corretto precisare come le ultime edizioni della Lotteria Italia siano state le uniche nel contesto nazionale, sempre culminate con il tradizionale appuntamento del 6 gennaio, giorno dell’estrazione. Si tratta insomma dell’unica superstite di un novero di lotterie che era molto più ampio. Solo negli anni ‘90 infatti si potevano contare oltre dieci appuntamenti nel corso dell’anno: è dai primi anni Duemila che è iniziata in questo senso una lenta trasformazione.

Come si incassano le vincite della Lotteria Italia

Nel caso in cui si debba incassare una vincita connessa alla Lotteria Italia, sarà necessario presentare il biglietto originale e integro (no alle copie, insomma, anche se sono autenticate) in uno sportello di Banca Intesa San Paolo o all’ufficio premi situato a Roma. Si deve provvedere a fare richiesta del premio vinto entro 180 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del bollettino riguardante l’estrazione (in genere la scadenza per farlo è fissata a metà luglio). Molte persone decidono di optare per l’acquisto di un biglietto della lotteria per poi dimenticare di averlo fatto: non mancano infatti nella storia della Lotteria Italia casi di sviste clamorose in questo senso.