Costa Crociera Concordia affondata: video e foto nuove nave dell'incidente. I motivi

Quali sono i motivi dell'incidente che hanno fatto affondare la nave da Crociera Concordia di Costa Crociera? Una serie di tesimonianze e considerazioni dal web con nuove foto e video amatoriali per cercare di capire i tanti perchè.

Costa Crociera Concordia affondata nave affondata
 

Perchè la nave di Costa Crociera Concordia è affondata all'Isola del Giglio? Quali i possibili motivi e responsabilità del capitno e dell'equipagggio? Cosa è avvenuto davvero in quelle tragiche ore?

L'incidente della nave di Costa Crociere Concordia avvennuto all'Isola Del Giglio continua a far parlare di sè offline e online,ma soprattutto dal web.

E testimoniando l'importanza di Internet e del giornalismo partecipativo degli utenti "dal basso", arrivano interessanti osservazioni, prove e testomonianze di quanto accaduto.

Su Twitter, ad esempio, vengono publicate le foto da "bob_bocci" di "Niki B." che mostra la Costa Concordia che passa vicinissima All'Isola del Giglio per salutarla dimostrando che era una consuetidine, una pericolosa prassi, che almeno qualcuno cercaa di minimizzare nelle ultime ore dopo l'incidente.

Tutta una serie di foto, invcece, pubblicate online testimoniano, invece, una realtà diversa, Così come la foto scattata da Andrea De Bellis (  immagine che trovate in alto a destra sul nostro sito ), imprenditore romano responsabile di un albergo sull'Isola di Ponza, alla fine di settembre 2010 che mostra l'avvicinarsi, sempre per un saluto, della stessa nave Costa Crociera Concordia all'isola di Ponza.

Interessanti sono anche i commenti e le considerazioni che si susseguono su Twitter e Facebook sui possibili motivi del perchè la nave di Costa Crociera sia affondata e riguardo alla tempestività e professionalità dei soccorsi. Da sottolineare che il sito di Costa Crociere non funziona ancora mentre scriviamo, a causa, come ha spiegato la società, delle visite che hanno sovracaricato i server.

E ritornando ai motivi del disatro della Costa Concordia, molto probabibilmente riconducibili ad un errore umano, interessante è la conclusione dell'articolo di Folco Quilici sul sito de Il Sole 24 Ore che spiega come non esista tecnologia che possa garantire la sicurezza in mare al 100% scrivendo " A me in questo momento viene alla memoria un relitto di una nave romana del primo secolo finito sugli stessi scogli davanti all'Isola del Giglio, ne osservammo quei resti sul fondo e ci chiedemmo come avesse potuto sbagliare quel timoniere un ingresso di quel porto tanto facilmente tanto facile Sono stupefatto, ma non riesco a non pormi la stessa domanda venti secoli dopo. "

Da ricordare, infine, i nuovi video e foto amatoriali pubblicate da chi era sulla nave o dai cittadini dell'Isola del Giglio sul sito specializzado di citizenjournalism, YouReporter.it ( interessate l'ultimo che pubblichiamo come terzo sotto alla fine dell'articolo che dimostra come un video interno alla nave fatto passare dai tg nazionali come una testimonianza di quanto è accaduto durante e immediatamente dopo l'urto, è un falso: un video del 2010 presente su Youtube! )

E' proprio vero, che da questa terribile tragedia, come scrivono in tanti su Twitter e tanti lo stesso rettwando le uniche cose da ricordare sono: " #concordia - tre cose straordinarie da ricordare: 1.solidarietà abitanti #Giglio; 2.coraggio #soccorritori; 3.forza del #citizenjournalism ".