Tecniche per scrivere un curriculum vitae di successo

Il curriculum vitae è il biglietto da visita con cui il candidato risponde a una offerta di lavoro. Ecco tecniche e suggerimenti per non sbagliare approccio

Tecniche per scrivere un curriculum vitae di successo
 

Il caro e vecchio curriculum vitae rappresenta uno dei modi più efficaci per trovare lavoro. A patto naturalmente di scriverlo correttamente ovvero di conoscere le giuste tecniche per non fare errori. E qui entrano in gioco due componenti che analizziamo nel dettaglio. Da una parte c’è quello della sincerità. Sebbene sia un aspetto che può apparire scontato, in realtà, molti lavoratori e candidati si fanno tentare dall’inserimento di informazione un po’ gonfiate. Si tratta però di una strategia di cortissimo respiro che sconsigliamo di adottare. La seconda componente da valutare nella fase di scrittura di un curriculum vitae di successo è l’adozione delle migliori tecniche. Già, perché anche la forma vuole la sua parte e alcuni consigli aiutano a rendere il CV ancora più efficace. Analizziamoli nel dettaglio.

Curriculum vitae di successo, tecniche per fare centro

Esistono due grandi tipologie di curriculum vitae. Da una parte c’è il formato europeo ovvero lo standard riconosciuto a livello nazionale e comunitario. Dall’altra c’è quello personalizzabile che invece lascia spazio alla creatività del candidato. Quale scegliere tra questi esempi di curriculum? Dipende. Non c’è una formula corretta e una sbagliata e molto spesso a fare la differenza sono le caratteristiche della società a cui stiamo presentando la candidatura e la posizione aperta. Per fare un esempio, nel caso di una banca alla ricerca di uno sportellista, il formato europeo potrebbe essere il più idoneo. In fondo le competenze richieste sono la precisione e l’affidabilità e il selezionatore ha solo bisogno di conoscere con chiarezza le esperienze maturate e la formazione professionale.

Ma se, ad esempio, il curriculum vitae è destinato a un’agenzia di comunicazione oppure è per un annuncio di lavoro di una società tecnologica che fa dell’innovazione il tratto distintivo, la personalizzazione può essere la chiave vincente. Purché le informazioni siano sempre esposte in modo chiaro e siano facilmente rintracciabili. In particolare ci riferiamo a:

  • dati personali e contatti tra indirizzo di posta elettronica e numero di telefono
  • esperienze formative dalla scuola superiore fino all’università e anche oltre, compresi i corsi di aggiornamento professionale
  • esperienze di lavoro con l’indicazione del ruolo ricoperto, le date di inizio e di termine del rapporto e magari anche i principali risultati raggiunti
  • conoscenze informatiche e linguistiche, distinguendole tra comprensione, abilità nello scrivere e nella conversazione
  • interessi extra lavorativi, utili per inquadrare la personalità

I plus in un curriculum vitae di successo? L’inserimento della foto, purché professionale, e le referenze da contattare per avere conferma delle competenze del candidato.

L’importanza della sincerità nel curriculum vitae

Abbiamo accennato che un curriculum vitae di successo non può prescindere dalla sincerità ovvero dall’aderenza alla realtà delle informazioni inserite. Non avrebbe alcun senso indicare una competenza linguistica che non si possiede. Basta infatti una domanda per smascherare la bugia. Stessa cosa nel caso di voti gonfiati o di certificazioni mai conseguite. Anzi, le conseguenze potrebbero essere ben peggiori rispetto a quelle di una mancata assunzione. Senza dimenticare che i selezionatori apprezzano la sincerità nella fase del colloquio. Per capirci, ammettere di non essere in possesso di una competenza ma di essere disponibili ad acquisirla è un comportamento più saggio rispetto a una menzogna. Un ultimo suggerimento: rileggere il CV dalla prima all’ultima parola prima di trasmetterlo per rispondere a una candidatura. Gli errori di battitura sono sempre dietro l’angolo.