Tasi, Imu: calcolo simulatore online prima casa, seconda casa, terreni con aliquote aggiornate e F24, bollettino postale stampato

Il 16 giugno la prima scadenza dell’anno. Il saldo andrà versato a dicembre.

Come calcolare Tasi e Imu.
 

Mancano soltanto meno di due settimane alle prime scadenze con cui gli italiani saranno chiamati a versare l’anticipo su Imu e Tasi per il 2015.

Il 16 giugno scade infatti il termine ultimo per la prima tranche, con il saldo che si dovrà versare, invece, entro il 16 dicembre. Per agevolare il calcolo ai nostri lettori abbiamo messo a disposizione un calcolatore online a questa pagina, ma intanto bisogna certamente sapere che la Tasi si paga su tutti gli immobili comprese abitazioni principali e relative pertinenze.



Sono esenti dal pagamento Tasi solo gli immobili posseduti dallo Stato, i fabbricati destinati esclusivamente all’esercizio del culto, i fabbricati appartenenti agli Stati esteri e alle organizzazioni internazionali e gli immobili posseduti, nel proprio territorio, dalle regioni, dalle province, dai comuni, dalle comunità montane, dagli enti del servizio sanitario nazionale, destinati esclusivamente ai compiti istituzionali.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento, Imu e Tasi si pagano anche quest’anno con bollettini postali o modello F24. Il bollettino postale è disponibile presso qualsiasi ufficio postale con una serie di dati già riportati che dovranno essere completati con i propri dati anagrafici e i dati richiesti dell’immobile per cui si paga.

I codici tributo per il pagamento dell'Imu sono 3912 per abitazione principale e pertinenze, 3914 per terreni, 3916 per aree fabbricabili, 3918 per altri fabbricati, 3925 per immobili a uso produttivo allo Stato, 3930 per immobili a uso produttivo al Comune. I codidi tributo della Tasi sono 3958 su abitazione principale e pertinenze, 3959 su fabbricati rurali strumentali, 3960 su aree fabbricabili, 3961 su altri fabbricati.